Cassano sarà operato

Inviare ad un amico

Inviare questo articolo ad un amico.

Cassano sarà operato " />

Ansa/MILANO - Sarà il prof. Mario Carminati, primario di cardiologia dei difetti congeniti del policlinico S. Donato, ad operare venerdì Antonio Cassano. L'operazione si svolgerà nell'ospedale Maggiore dove il calciatore è ricoverato da domenica. Carminati è considerato il più grande esperto europeo del settore. L'ad del Milan Adriano Galliani lasciando il Policlinico spiegava: 'Sta bene, ha un problemino cardiaco che ha provocato questa lieve sofferenza e nei prossimi giorni sara' sottoposto a un interventino per chiudere il foro. Fra qualche mese la Commissione della Federcalcio dovra' ridare l'idoneita' al giocatore'. Galliani esclude che la carriera di Cassano sia a rischio: 'Assolutamente, i medici dicono che avra' bisogno di alcuni mesi, non tanto per guarire ma per seguire la prassi. Non voglio anticipare niente ma presumibilmente fra 4, 5 o 6 mesi Cassano dovrebbe sicuramente riavere l'idoneita' per giocare. Cassano non vede l'ora di tornare a giocare. Ora diventa un fatto di prassi, gli standard internazionali della medicina sportiva per avere l'idoneita' a giocare'.

'Cassano scherza come al solito, il calcio gli manca tanto ed e' rammaricato perche' si e' dovuto fermare in un momento in cui stava benissimo. Ma io gli ho detto 'ti teniamo il posto, stai tranquillo' racconta Galliani. 'Domenica - rivela Galliani - ero molto molto molto preoccupato. Non sono un medico ma ho detto ad Antonio 'Ti e' capitata una disgrazia, ma nella disgrazia ti e' andata di lusso'''. L'ad del Milan ha poi spiegato che Cassano ''era dispiaciuto per il pareggio di ieri della squadra a Minsk, anche perche' diceva che abbiamo stradominato''.

 Tra le visite ricevute da Cassano c'e' stata anche quella di Ilary Blasi, la moglie del capitano della Roma Francesco Totti e quelle del capitano del Milan, Massimo Ambrosini e dell'ex rossonero Stefano Eranio.

Circa mezz'ora e' rimasto con Cassano Zlatan Ibrahimovic: come quando e' arrivato, anche quando e' andato via la sua auto e' stata circondata dai fotografi, che poi' pero' sono stati allontanati dall'ufficio comunicazioni dell'ospedale e ora all'esterno del padiglione Monteggia sono presenti alcuni agenti delle forze dell'ordine, compresi un paio di carabinieri e alcuni agenti in borghese.

''AC Milan, in base ai rapporti medici del Policlinico di Milano, comunica che Antonio Cassano ha manifestato una sofferenza cerebrale su base ischemica. Gli esami strumentali e neuroradiologici hanno richiesto 72 ore per il loro svolgimento ed hanno evidenziato la sofferenza di un'area cerebrale circoscritta che non ha determinato deficit neurologici persistenti. La causa è stata identificata nella presenza di un forame ovale pervio cardiaco interatriale, evidenziabile solo con sofisticati esami specialistici. La tempestività della terapia instaurata ha permesso un rapido recupero e miglioramento delle condizioni cliniche che sono buone. Il calciatore - conclude la nota - verrà sottoposto nei prossimi giorni a un piccolo intervento di cardiologia interventistica (chiusura del forame ovale), i tempi di recupero per il ritorno all'attività agonistica saranno meglio definiti dopo l'intervento, ma verosimilmente saranno di qualche mese''.

Per Antonio Cassano serviranno 5-6 mesi di terapia con farmaci anticoagulanti dopo l'intervento di chiusura del piccolo foro nella parete che divide i due atri del cuore. E se non sopraggiungeranno altri fatti clinici sia l'episodio ischemico avuto sia l'intervento al cuore non pregiudicano un ritorno in campo del giocatore del Milan. Ad affermarlo è il professor Pier Mannuccio Mannucci, direttore scientifico del Policlinico di Milano e uno dei massimi esperti internazionali di trombosi

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per aver votato

Inizio pagina

Commenti

Commenti