Spaghetti addio, ora trionfano i rigatoni

Inviare ad un amico

Inviare questo articolo ad un amico.

Spaghetti addio, meglio i maccheroni. La pensa così il 62,4% degli intervistati di uno studio condotto da Alice Tv (Gruppo Sitcom). 980 uomini e donne tra i 18 e i 65 anni sono stati intervistati all’uscita di 21 supermercati in tutta Italia e interpellati circa le loro preferenze in fatto di pasta.

Quali sono i formati che seducono i palati tricolori? In testa i maccheroni, sempre presenti sulle tavole degli italiani tra sughi e salse.

La pasta corta per eccellenza è apprezzata, soprattutto, per la facilità e versatilià di consumo. Seguono gli immancabili spaghetti (12,1%), apprezzati soprattutto dagli uomini, meglio se al sugo e al dente. Sul podio anche le penne (7,2%), preferite dai più giovani, particolarmente gradite abbinate a pesti e sughi di verdure. Fusilli, farfalle e conchiglie seguono nella lista delle preferenze, come pure tortelli, linguine, tagliatelle e gnocchi.

Tra i diversi tipi di pasta è quella di semola di grano duro ad essere la preferita dagli italiani con una percentuale che supera il 79% delle segnalazioni degli intervistati. A seguire la pasta fresca ripiena, la pasta all’uovo secca, la pasta fresca confezionata, la pasta integrale e infine quella ripiena secca.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per aver votato

Inizio pagina

Commenti

Commenti