Brindisi delle feste: il “sorpasso” delle bollicine nostrane

Inviare ad un amico

Inviare questo articolo ad un amico.

Spumante italiano per il brindisi delle Feste

NoveColonne ATG/ROMA - Per le festività di fine anno saranno stappate in tutto il mondo 140 milioni di bottiglie di spumante made in Italy che per la prima volta nella storia superano nei brindisi quelle dello champagne francese le cui esportazioni sono crollate del 41% nei primi sei mesi del 2009. È quanto stima la Coldiretti, nel sottolineare che nel 2009 la produzione è di oltre 340 milioni di bottiglie per il prodotto nazionale italiano che si colloca ben al di sopra dei 260 milioni dei cugini d’oltralpe, in forte calo rispetto 322 milioni del 2008 e ai 339 milioni del 2007. I principali consumatori di spumanti italiani si trovano in Germania e negli Stati Uniti, ma elevati tassi di crescita si registrano per la Gran Bretagna e nei paesi emergenti. E all’estero il brindisi made in Italy stravince nel 98% dei casi, con circa 80 milioni di bottiglie stappate durante le festività. Per effetto della crescita della domanda straniera, che è aumentata nel mondo del 6% nei primi otto mesi dell’anno, le esportazioni dello spumante italiano hanno addirittura superato i consumi nazionali contribuendo a far realizzare un fatturato complessivo annuale stimato in oltre 2,5 miliardi di euro. L'Asti docg è in testa nella produzione con poco più di 80 milioni di bottiglie prodotte, seguito dal Prosecco Doc Conegliano Valdobbiadene con 50 milioni, anche se sono ben 160 milioni le bottiglie di Prosecco (Doc e non Doc) commercializzate. Il Veneto è la prima regione italiana per produzione davanti al Piemonte.

Luogo Geografico: Italy, Germania

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per aver votato

Inizio pagina

Commenti

Commenti