La cucina abruzzese piace, meglio se familiare

Inviare ad un amico

Inviare questo articolo ad un amico.

La cucina abruzzese piace agli americani, meglio se è tipica e familiare. Sul New York Times dell’11 aprile, il giornalista Matt Gross ha pubblicato, nella sezione Travel, un lungo articolo dal titolo ``Mangia, Mangia!`` con il quale elogia la tipicitàdell'enogastronomia abruzzese, e la capacità di essersi conservata tradizionale. L’assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Mauro Di Dalmazio, ha diffuso la notizia della pubblicazione sul quotidiano che vanta 1.400.000 copie, aggiungendo che il giornalista, nel suo diario di viaggio in Abruzzo, lega sul filo della bontà culinaria - dai formaggi, ai salumi, ai cerasuoli - e la bellezza paesaggistica, località diverse tra loro: Pescara e Carpineto della Nora, Abbateggio e Sulmona, il Parco nazionale della Maiella e L'Aquila. «Nel suo articolo - ha aggiunto l’assessore - Gross ha descritto l’Abruzzo come una regione che ricorda dipinti di pittori stranieri e set cinematografici avvertendo che però si tratta di realtà''. Matt Gross ha anche apprezzato la centralità della nostra regione e la vicinanza strategica con Roma. Insomma, secondo Matt Gross, l'Abruzzo si mostra in tutta la sua suggestione di luogo meno conosciuto della più classica Toscana ma altrettanto ricco di tradizioni, di borghi e di inesplorate ambientazioni. Di Dalmazio ha infine sottolineato che l’articolo sul NY Times conferma la “giustezza delle valutazioni compiute in ordine al mercato statunitense con l'iniziativa Explore Abruzzo”.

Luogo Geografico: Abruzzo, Sulmona

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per aver votato

Inizio pagina

Commenti

Commenti