Un Halloween ricco in salute!

Dario
Dario Bivona
Inviare ad un amico

Inviare questo articolo ad un amico.

La zucca è uno degli alimenti più presenti durante il mese d'ottobre e questo anche grazie alla nota festa di Halloween. Questo ortaggio non è solamente utilizzato come decorazione o in cucina, ma anche in cosmesi e in medicina, e viene persino usata come contenitore e come utensile.

La parola zucca proviene dal termine "cocutia" (testa), poi trasformato in "cocuzza", "cozuccae" e, infine, zucca. È originaria dell'America Centrale e nel nord America la zucca rappresentava un alimento base della dieta degli Indiani e infatti i primi coloni impararono da loro a coltivarla. Insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi esportati dopo la scoperta dell'America.

La zucca appartiene alla grande famiglia delle Cucurbitacee, molto ricca di varietà, sia per quanto riguarda la forma, che per il colore. Le specie più note sono la Cucurbita maxima (zucca dolce) e la Cucurbita moschata (zucca torta o zucca pepona), da non confondere con la Cucurbita pepo, specie cui appartengono le comuni zucchine. Nella Cucurbita maxima il “frutto”, considerato la zucca per eccellenza, ha una forma voluminosa e appiattita in alto, caratterizzata da una spessa buccia verde solcata da striature longitudinali. Generalmente di grandi dimensioni, la Cucurbita maxima presenta una polpa di colore giallo-arancio farinosa e dolciastra. La Cucurbita moschata invece, ha una forma allungata, cilindrica, un po’ gonfia all'estremità, è di colore verde/arancione, di dimensioni medie ed ha una polpa dolce e tenera. In Italia, le varietà di zucche più coltivate sono la Marina di Chioggia, molto diffusa nel Nord, e la Lunga di Napoli. Vediamo come scegliere una buona zucca! La zucca viene seminata in primavera e arriva a maturazione in agosto, e la si ritrova sui mercati ortofrutticoli specialmente durante il mese d'ottobre. Al momento dell'acquisto è importante che il prodotto sia fresco, ben maturo e sodo. Basta “bussare” con le nocche della mano e verificare che emetta un suono sordo. Inoltre, il picciolo deve essere morbido e ben attaccato alla zucca e la buccia deve essere pulita e senza ammaccature.

La zucca appartiene alla grande famiglia delle Cucurbitacee, molto ricca di varietà, sia per quanto riguarda la forma, che per il colore.

 

(Continua la prossima settimana)

 

Luogo Geografico: America, Italia

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per aver votato

Inizio pagina

Commenti

Commenti