L'on Mélanie Joly a Firenze per il Vertice G7 della cultura


Pubblicato il 29 marzo 2017

Confronto sui temi della cultura come strumento di dialogo tra i popoli

L’on. Mélanie Joly, ministra del Patrimonio canadese, è in Italia per partecipare alla prima riunione del Ministri della Cultura dei Paesi del G7. Il vertice si svolge a Firenze il 30 e 31 marzo. Per l'occasione la ministra Joly incontrerà i suoi omologhi per riaffermare l'impegno del Canada nei confronti della cultura e del patrimonio nel contesto del multiculturalismo e discuterà dell'importanza della diversità culturale nell'era numerica.

All’incontro di giovedì dal tema “Cultura come strumento di dialogo tra i popoli”, saranno presenti, accolti da Franceschini, i ministri di Canada, Francia, Germania, Giappone, UK, e i rappresentanti di governo americani, della Ue e il segretario generale dell’Unesco.

Venerdì la presidenza italiana accoglierà un rappresentante del mondo culturale indicato dai singoli Paesi per sviluppare un confronto pubblico sui temi della cultura come strumento di dialogo e il ruolo dei paesi del G7 e ancora la protezione del patrimonio culturale mondiale minacciato da guerre e terrorismo, formazione e comunicazione in ambito culturale.

La leadership italiana a livello internazionale è un fatto indiscusso, testimoniato dal possesso del 50% di siti Unesco grazie al patrimonio tramandato da generazioni.

Preludio al Vertice l'incontro di oggi con il presidente della biennale di Venezia Paolo Baratta: «Ci sarà molto Canada nei prossimi mesi a Venezia», hanno detto al termine del loro incontro.