Inondazioni primaverili storiche nel Quebec

Pubblicato il 9 maggio 2017

L'île Bizard, nell'ovest della città, è stata particolarmente colpita dalle inondazioni

©FELIX O.J. FOURNIER TC MEDIA

La Ville de Montréal ha decretato lo stato di emergenza sul suo territorio

La Ville de Montréal ha decretato lo stato di emergenza sul suo territorio a causa delle eccezionali inondazioni di primavera che hanno colpito molti settori della metropoli.

Alcune case sono state sommerse all'île Bizard e all'île Mercier, che è stata evacuata sabato, e anche a Pierrefonds e a Ahuntsic-Cartierville. Quasi 200 persone sono state evacuate a Montreal durante lo scorso fine settimana.

Lo stato di emergenza ha anche riguardato la città di Sainte-Anne-de-Bellevue e il villaggio di Senneville.

Nelle aree più a rischio, per prevenire le infiltrazioni d'acqua, sono state costruite dighe e muretti.

Il sindaco di Montreal, Denis Coderre, ha decretato lo stato di emergenza domenica, assieme a Bruno Lamberti, il capo dei vigili del fuoco di Montreal (SIM).

"Abbiamo un metodo, abbiamo un protocollo. Ma a volte, quando vediamo che c'è un aumento del rischio, dobbiamo prendere in considerazione una serie di opzioni... Sopratutto quando constatiamo che una serie di quartieri sono colpiti ", ha detto Mr. Coderre.

Lunedì, al momento di andare in stampa, le autorità ritenevano che i corsi d'acqua stessero per raggiungere il loro massimo livello.

Nell'est dell'isola di Montreal, il  boulevard Gouin est è stato preventivamente chiuso tra Boulevard Saint-Jean-Baptiste e Sherbrooke Est, ha annunciato il quartiere Rivière-des-Prairies-Pointe-aux-Trembles domenica notte.

L'ultima volta che Montreal aveva dichiarato uno stato di emergenza sul suo territorio, era stato nel 1998, durante la crisi del verglas.