Sections

Una Settimana ... di successi!


Pubblicato il 15 agosto 2017

Un momento della sfilata "Moda sotto le stelle" di sabato 12 agosto

©Fabrizio Intravaia

Bilancio positivo per la 24ma edizione della Settimana Italiana di Montréal

Il carretto siciliano, la sfilata di moda, la "Cavalleria Rusticana", i tanti spettacoli sui due palchi del boulevard St-Laurent e quelli nei vari quartieri di Montréal. La 24ma edizione della Settimana Italiana si è conclusa con uno straordinario successo di pubblico, una spinta in più per pensare alla prossima che promette scintille!  

«Fortunatamente – afferma l'avv. Antonio Sciascia, presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi, l'organismo che ha organizzato la manifestazione –il tempo ci ha accompagnato, a parte una "spruzzata" di pioggia nel pomeriggio di venerdì.

Il carretto siciliano, grande "protagonsita" della Settimana Italiana, al chiosco della Regione Sicilia
Fabrizio Intravaia

Non ho ancora le stime ufficiali ma penso che abbiamo superato il mezzo milione di presenze. Domenica c'era una tale folla che nel boulevard St-Laurent era quasi difficile camminare! I commenti, tanto della gente comune che degli addetti ai lavori, sono stati molto positivi. Abbiamo ricevuto tanti elogi segno che le proposte sono piaciute molto: dall'opera, il Maestro Martinenghi ha fatto un vero miracolo, alla sfilata di moda di una qualità eccezionale; dal gruppo toscano "Fantasia Italiana", che ha fatto ballare tutti, ai vari concorsi in programma, senza dimenticare il contributo della Regione Sicilia che ci ha "regalato" la magnifica sfilata con il tipico carretto siciliano!

Per la 25ma edizione vorremmo portare l'opera fino a ... Place des Arts! L'idea è quella di replicare lo spettacolo conclusivo la domenica successiva nella piazza dove in genere si svolgono i grandi festival montrealesi. Il discorso con la Città di Montréal è aperto e sono convinto che possiamo arrivarci! Immaginatevi la "Boheme" a Place des Arts, sarebbe magnifico!

Un momento della Cavalleria Rusticana
Fabrizio Intravaia

A parte ciò potremmo, e questa è un'idea interessante venuta dalla signora Mirella Saputo, avere nei vari chioschi più prodotti "Made in Italy", non soltanto di carattere gastronomico. Comunque, non posso non ringraziare tutti i nostri sostenitori e sponsor, a partire dai tre livelli governativi (il governo federale, attraverso il Ministero del Patrimonio, ha stanziato un contributo di 80mila dollari; quello provinciale, attraverso il Ministero degli Affari Municipali, di 60mila; il sostegno del Comune di Montréal), per passare a "Mastro San Daniele", il nostro sponsor principale, i volontari, tutti i collaboratori. Vorrei ringraziare – infine - la nostra direttrice generale Josie Verrillo che, come sempre, si è dedicata "anima e cuore" all'organizzazione della Settimana Italiana».