Sections

Lino Saputo va in pensione


Pubblicato il 9 agosto 2017

Lino Saputo si è ritirato il primo agosto

©Foto Archivio TC Media

Lino Saputo Jr., Presidente e CEO di Saputo dal 2003, diventa il Presidente del Consiglio di amministrazione

63 anni dopo aver fondato la compagnia Saputo con suo padre, Lino Saputo riceve gli onori dalla sua azienda, che lascia nelle mani di suo figlio, Lino Saputo Jr.

L'uomo di 80 anni si è ufficialmente ritirato il primo agosto, dopo aver tenuto un discorso conclusivo all'Assemblea degli azionisti tenutasi nella settimana del 31 luglio.

La notizia del suo ritiro è stata annunciata lo scorso febbraio. Lino Saputo Jr., Presidente e CEO di Saputo dal 2003, diventa il Presidente del Consiglio di amministrazione.

Una pagina di storia

Nel 1952, Lino Saputo arriva a Montreal con la madre, uno dei suoi fratelli e le sue sorelle per raggiungere il fratello maggiore e il padre che ci vivevano da due anni. Per loro, il Canada, era il paese ideale per dare un futuro migliore alle loro famiglie all’indomani della seconda guerra mondiale.

Dopo alcuni anni nella città di accoglienza, Lino Saputo convince il padre, Giuseppe Saputo, maestro formaggiaio, a mettersi in proprio. Nel 1954, con $500 di attrezzature, compresa una bicicletta per le consegne, la famiglia Saputo fonda l'azienda casearia che oggi porta il suo nome.

La popolarità dei prodotti Saputo cresce rapidamente in corrispondenza alla crescita considerevole che l’azienda di famiglia conosce fin dal 1960. Le acquisizioni di impianti produttivi nella provincia le permettono di diventare il più grande produttore di mozzarella in Canada, poco più di 20 anni dopo la sua apertura.

L'azienda attraversa i confini, nel 1988, ed acquista due fabbriche negli Stati Uniti. Ha costruito il suo complesso a Saint-Léonard, nel 1989, dove é basata la sua sede ancora oggi.

Dopo aver iniziato con la produzione di formaggio negli anni 1950, oggi Saputo crea, commercializza e distribuisce una vasta gamma di prodotti, tra cui il latte naturale, prodotti e ingredienti lattiero-caseari e panna a lunga conservazione e prodotti di coltura batterica.

Il futuro

Lino Saputo Jr. intende continuare l'espansione della società e desidera acquisirne un'altra nel 2018.

Nell'ultimo trimestre, la società ha generato utili netti di 200.3 milioni di dollari, un aumento di quasi 24 M$ rispetto al primo trimestre dello scorso anno. Dopo 20 anni è cresciuta da un fatturato di 451 milioni a $11 miliardi e 100 milioni di dollari.

Una crescita fenomenale

Nel 2017, Saputo è:

–     Tra i 10 maggiori trasformatori di prodotti lattieri al mondo.

–     Il più grande produttore di formaggi e il più grande trasformatore di latte naturale e di panna in Canada.

–    Uno dei tre più importanti trasformatori di latte in Argentina e tra i quattro più grandi in Australia.

–     Negli Stati Uniti, la società è uno dei tre più grandi produttori di formaggi e uno dei più grandi produttori di prodotti lattiero-caseari a lunga conservazione e di cultura batterica.

 

3:8 000 000 000

Alla sua fondazione nel 1954, Saputo produceva circa dieci chili di formaggio al giorno. Oggi, presso le sue strutture in Canada, Stati Uniti, Argentina e Australia, Saputo trasforma più di 8.000.000.000 litri di latte all'anno in diversi prodotti lattiero-caseari per i suoi clienti e consumatori.

 

Ricco

Nel 2017 Lino Saputo è stato classificato come il Quebecchese più ricco dalla rivista Forbes, con un capitale valutato in 5,6 miliardi di $.

 Traduzione di Gian G.Pollifrone