La Juventus esce indenne dal San Paolo

Pubblicato il 3 aprile 2017

Marek Hamsik in azione contro la Juventus

©ANSA

Pareggio per 1-1 nella partitissima della 30° giornata

Ansa - Né vincitori né vinti nella partitissima della 30° giornata: Napoli-Juventus è finita 1-1. Un risultato che fa più comodo ai bianconeri che tengono a distanza gli azzurri (sempre a -10), anche se la Roma ora è salita a -6 (e con lo scontro diretto da giocare).

Partita senza grandissime emozioni, a parte i continui e rumorosissimi fischi che hanno accompagnato per tutti i 90' le giocate di Higuain (in ombra), ma molto "tirata".

È stato l'undici di Allegri ad andare in vantaggio al 7' grazie a Khedira imbeccato da Pjanic. Un vantaggio che ha consentito ai bianconeri di gestire il match che in Napoli ha raddrizzato al 15' del secondo tempo al termine di una bella combinazione Hamsik-Mertens che lo slovacco ha finalizzato al meglio. Cinque minuti dopo gli azzurri hanno avuto anche l'occasione del sorpasso ma il colpo ravvicinato di Mertens si è stampato sul palo. Si sono così spente le velleità di un Napoli che forse avrebbe meritato qualcosa di più.

Per quanto riguarda le altre partite da segnalare il "rotondo" 5-0 inflitto dall'Atalanta al Genoa con tripletta di Gomez;  la "papera" di Gigio Donnarumma, che ha completamente lisciato un passaggio all'indietro del suo difensore Paletta, costringendo i rossoneri sull'1-1 a Pescara; il 23° gol di Belotti che ha evitato al Toro il ko interno cotro l'Udinese; la doppietta di Dzeko che ha "steso" l'Empoli (Belotti e Dzeko sono i capocannonieri del campionato con 23 gol); la vittoria di misura della Fiorentina sul Bologna con un gol di testa di Babacar; il grave tonfo interno del Palermo che lascia la residue speranze di salvezza perdendo in casa col Cagliari pe 3-1 ed infine il Crotone che battendo il Chievo in trasferta per 2-1 (bello il gol della vittoria di Falcinelli) torna a sperare nella salvezza essendosi portato a 5 lunghezze dall'Empoli quart'ultimo in classifica.