Canada

1° luglio: buona festa Canada!

 

   Il 20 giugno 1868, un proclama firmato dal governatore generale Lord Monck, imponeva a tutti i soggetti di Sua Masta, ovunque in Canada, di celebrare insieme il 1° luglio, considerato “giorno-anniversario” dell’Unione delle province in una federazione chiamata Canada, in virtù dell’ “Acte de l’Amerique du Nord britannique”. Una legge federale del 1879 fece del 1° luglio un giorno festivo designandolo come “giorno anniversario della Confederazione”.

   Nessun documento ufficiale accenna a tali cerimonie se non a partire dal 1917, data del 50° anniversario della Confederazione. Per quella data, il palazzo del Parlamento, allora in costruzione, fu dedicato ai Padri della Confederazione e al coraggio dei canadesi che avevano combattuto in Europa durante la Prima Guerra mondiale. La celebrazione suguente avvenne nel 1927, per il 60° della Confederazione, sottolineata dalla posa della pietra angolare dell’edificio della Confederazione. Dal 1958, fu il governo ad organizzare le celebrazioni per la festa nazionale del Canada affidandone il coordinamento al Segretario di Sato. Nel 1967, in occasione del centenario, ci fu una celebrazione speciale con la partecipazione della regina Elisabetta II.

   Dal 1968 viene presentato sulla collina parlamentare un grande spettacolo multiculturale. Fino al 1975 le principali celebrazioni (che andavano sotto il nome di “Festival Canada”) si tenevano nella regione di Ottawa durante tutto il mese di luglio comportando numerose attività culturali, artistiche e sportive.

   Una nuova formula fu elaborata nel 1980. Il comitato nazionale (gruppo incaricato dal governo federale di pianificare le celebrazioni) cominciò allora ad incoraggiare e sostenere, un po’ ovunque, delle celebrazioni locali concedendo anche dei fondi per organizzarle. Il 27 ottobre 1982, il 1° luglio, che fino allora si chiamava “Fête du Dominion”, diventò ufficialmente la “Festa del Canada”.

 

La bandiera della foglia d’acero

Rossa con un quadrato bianco al centro sul quale è rappresentata una foglia d’acero stilizzata con 11 punte, anch’essa rossa, la bandiera canadese è popolarmente conosciuta in lingua inglese come Maple Leaf Flag (bandiera della foglia d’acero), Per gran parte della storia dopo la Confederazione, il Canada ha utilizzato l’Union Flag britannico come bandiera nazionale, con l’insegna rossa canadese riconosciuta come specifica variante del Paese. Anche se l’idea di un nuovo disegno per la bandiera nazionale fu discusso per decenni nel XX secolo, fu solo negli anni sessanta che il dibattito si intensificò e divenne soggetto di una considerevole controversia. Nel 1963 i liberali guidati da Lester Pearson assunsero il potere in Canada, in seguito alla vittoria elettorale dello stesso anno; tale governo decise di adottare una bandiera nazionale del Canada alternativa allo Union Flag, anche perché consci del fatto che quest’ultimo non era affatto popolare nel Quebec. L’ex primo ministro conservatore-progressista e in quel momento capo dell’opposizione, John Diefenbaker, si dimostrò poi essere il principale oppositore a tale ipotesi, tanto da farne una crociata personale, non solo per motivi sentimentali, ma anche per scopi politici. Malgrado le opposizioni, nel 1964 il governo liberale introdusse una mozione parlamentare a favore dell’adozione di una versione della bandiera canadese direttamente proposta dal primo ministro Pearson. A tale mozione si susseguirono settimane di ampia discussione in merito che portarono alla formazione da parte dello stesso Pearson di un comitato parlamentare multi-partitico di 15 membri con l’obiettivo di selezionare un nuovo disegno. Dopo un periodo di studio e diverse valutazioni il comitato ottenne l’attuale bandiera, che fu creata da George Stanley, ispirata dalla bandiera del Royal Military College of Canada. Il comitato annunciò la sua scelta finale il 22 ottobre 1964. Sotto la supervisione del primo ministro Lester Pearson, la nuova bandiera venne adottata dalla Camera dei comuni canadese il 15 dicembre 1964 (il Senato canadese dette la sua approvazione due giorni dopo). La bandiera venne proclamata ufficialmente in vigore dalla regina Elisabetta II il 15 febbraio 1965. Dal 1995, il 15 febbraio si festeggia il “Giorno Nazionale della Bandiera”. Il centro bianco è una caratteristica unica della bandiera canadese, denominato banda canadese, dove una banda è metà della larghezza del campo invece che un terzo, come di solito nei tricolori.

 

Aumenta la popolazione

 

La popolazione canadese continua a crescere ed è l’Alberta che ha registrato la crescita più forte nel primo trimestre 2011, secondo i recenti dati di Statistique Canada. Al 1° aprile scorso, la popolazione è stata stimata 34.349.200, un aumento dello 0,2% (cioè di 70.800) rispetto al 1° gennaio scorso. Quest’aumento è tuttavia inferiore a quella stimato per lo stesso periodo l’anno scorso, di circa 85200. Secondo Statistique Canada, questo rallentamento è soprattutto imputabile ad una diminuzione dell’immigrazione. Il Canada ha accolto circa 49500 immigranti da gennaio ad aprile 2011, cioè un po’ meno dei 58100  ricevuti nel  primo trimestre del 2010. La popolazione del Québec è aumentata sensibilmente allo stesso ritmo di quella del Canada, cioè dello 0,2% (14 600), raggiungendo 7.957.600. Con un aumento dello 0,4%, la popolazione dell’Alberta, stimata a 1.054.000, ha registrato la crescita più importante. Le statistiche mostrano che gli immigranti costituiscono 3600 dei circa 15500 nuovi residenti della provincia dell’Ovest. Si tratta del più debole saldo migratorio  mai registrato dal 2004. In diminuzione dello 0,1% le popolazioni di Terra Nova, Labrador e Nuova Scozia.

 

La Rédaction


Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsored Posts