Attività

La palestra del Centro LdV diventa “Palestra Rubino”

Il Gala della famiglia Rubino

Angelo Rubino, Joe Pannunzio, presidente Centro L.d.V., Sabrina e Gerardo Rubino

Foto cortesia

Il 24 ottobre scorso, alla presenza di Angelo, Sabrina e Gerardo, i tre fratelli alla guida della catena di negozi di scarpe “Rubino Shoes”, la palestra del Centro Leonardo da Vinci è diventata ufficialmente “Palestra Rubino”.

Un gesto significativo e importante avvenuto in seguito alla donazione da parte della famiglia Rubino di $ 250 000 al Centro Leonardo da Vinci.

«Per noi – ha spiegato Angelo Rubino – che siamo d’origine italiana e siamo una famiglia ben radicata a Saint-Léonard, tanto che anche la nostra sede centrale è qui, è molto importante impegnarsi ed essere presenti nella e per la nostra comunità. Per tale motivo recentemente siamo entrati a far parte, come Governatori, della Fondazione Comunitaria Italo-Canadese, che ha i suoi uffici proprio al Centro L.d.V., e abbiamo pensato di fare una donazione di $ 250 000 al Centro stesso perché organizza tante attività per la comunità italiana ma anche per tutte le comunità e per le famiglie.

Il Centro, per ringraziarci, ha deciso di intitolare la palestra alla famiglia Rubino. Siamo molto fieri e orgogliosi di questo e vogliamo ringraziarli. Per noi Rubino, in questo momento, gli affari stanno andando molto bene. Abbiamo effettuato una bella espansione e siamo arrivati a 32 negozi che vendono scarpe di marca. Dunque per noi è importante cercare di “restituire” qualcosa alla comunità».

 

Il Gala Rubino

La famiglia Rubino, da sin.: Gerardo, con in braccio Clara (2 anni), Angela, Angelo, Vincenzo (il fondatore) e Sabrina, riceve il certificato d’onore per le donazioni a “Operation Enfant Soleil”

PEDRO ALFARO

Sabato 20 ottobre, presso lo Chateau Classique, a Saint-Léonard, si è tenuto il Gala Rubino alla presenza di oltre 500 invitati. «Per l’occasione – ha aggiunto Angelo – abbiamo raccolto dei fondi, oltre 100 000 dollari, per “Operation Enfant Soleil”, un organismo senza fini di lucro che viene in aiuto dei bambini malati del Québec. È stata la 10° edizione del Gala e in 10 anni abbiamo raccolto, sempre per lo stesso organismo, più di 400 000 dollari».

 

La Rédaction


Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsored Posts