Calcio

La Juve vola, Napoli e Inter corrono

Lazio e Milan al quarto posto

Il gol di Belotti contro la Sampdoria

ANSA

La capolista Juventus continua a viaggiare a ritmo pieno rispondendo senza colpo ferire alle “manite” del Napoli (5-1 all’Empoli) e dell’Inter (5-0 al Genoa), superando per 3-1 il Cagliari allo Stadium.

Il vantaggio arriva al primo minuto con Dybala, Joao Pedro pareggia i conti al 36′ ma, dopo un paio di minuti, un autogol di Bradaric porta la Juve sul 2-1. Nel finale la rete di Cuadrado chiude i conti. I bianconeri firmano così il loro migliore avvio di campionato di sempre. «Vincere 10 partite su 11 non è semplice, per questo faccio i complimenti alla squadra», ha commentato l’allenatore Allegri.

Il Napoli ha travolto nettamente l’Empoli con una tripletta di Mertens più Insigne e Milik. Per i toscani il gol di Caputo è servito solo a rendere meno amara la sconfitta.

Pur con il suo bomber Icardi in panchina (a San Siro arriva il Barcellona per la sfida di Champions League) l’Inter non si è fatta pregare e ha rifilato una cinquina al Genoa (doppietta di Gagliardini, Politano, Joao Mario e Nainggolan) a cui il cambio di allenatore non sembra aver giovato troppo.

Lotta serrata per il quarto posto. La Lazio travolge per 4-1 la Spal all’Olimpico con due reti di Immobile, poi Cataldi e Parolo (Antenucci per gli emiliani) mentre il Milan espugna Udine con un gol di Romagnoli al 97′. Ancora un gol decisivo per il capitano dei rossoneri che regala ai suoi la terza vittoria consecutiva in campionato.

Pareggio per 1-1 a Firenze tra i viola e la Roma. Ad un rigore dubbio di Veretout nel primo tempo risponde capitan Florenzi nel finale.

Il Torino travolge la Sampdoria a Genova con due reti del ritrovato goleador Belotti, di cui il secondo su rigore, e poi Iago Falque e Izzo. Per la Samp ha segnato il solito Quagliarella.

Il Frosinone ha pareggiato a reti inviolate a Parma mentre il Sassuolo ha sconfitto il Chievo con un gol per tempo, il primo di Di Francesco e il secondo autorete di Giaccherini.

L’Atalanta vince in rimonta a Bologna centrando il terzo successo consecutivo. ‘Mbaye illude i rossoblù, ma nella ripresa Mancini e Zapata, alla prima rete da nerazzurro, ribaltano tutto.

 

Qualche curiosità

 

All’undicesima giornata la Juve resta l’unica squadra imbattuta, Lazio e Spal non hanno mai pareggiato e il Chievo non ha ancora vinto.

Sono state segnate 33 reti eguagliando il record stagionale della seconda giornata, con 9 negli ultimi 15 minuti e recupero, di cui 6 oltre il novantesimo e 2 decisive.

Le squadre che hanno segnato più gol sono la Juventus e il Napoli (24) e meno il Chievo (8); la difesa più imbattuta è quella dell’Inter con 6 reti, la più perforata è quella del Chievo con 28. La Juve ne ha subiti 8 ed ha la seconda difesa.

La classifica marcatori vede al comando Piatek (Genoa) con 9 reti seguito da Immobile (Lazio) a 8, da Ronaldo (Juve), Insigne (Napoli) e Mertens (Napoli) a 7 e da Icardi (Inter) a 6.

 

 

La Rédaction


Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sponsored Posts