Dal Mondo

San Valentino, ecco il regalo … “alternativo”

San Valentino, ecco il regalo … “alternativo”
Photo: AnsaIl momento culminante dell'esperienza: schiacciare una macchina!

Cuori giganti, peluche, cioccolatini, foto di momenti indimenticabili stampate su magliette, cuscini, diamanti e … valanghe di rose rosse!
A San Valentino è questo il repertorio classico per dire o confermare il proprio amore al partner.Chi invece, non meno innamorato, non cede volentieri al marketing del sentimento e ai suo rituali troppo caramellosi, può cercare di cavarsela in modo alternativo e “diabeticamente” sostenibile dimostrando di avere “a cuore” non solo l’altro ma l’intero pianeta.

Gli alberi durano una vita

Una rosa per quanto bella, si sa, sfiorisce in fretta. Mentre l’amore è una pianta che se curata mette radici solide e cresce sempre di più rinnovandosi. Se volete dare questo messaggio al vostro partner, potete regalargli un albero. Vero, se vivete in campagna o in un posto col giardino; a distanza, se non avete dove metterlo. Il sito treedom.net dà infatti la possibilità di scegliere quello preferito dall’Arancio al Baobab, dal Cacao al Karité, che verrà piantumato e curato da un contadino in qualche luogo del Pianeta, personalizzarlo con un messaggio e geolocalizzarlo.

Peluche? Meglio animali veri

Il vostro lui o la vostra lei impazziscono per le tigri, le zebre o le tartarughe marine? Quale occasione migliore per fargliene dono. Non (o non solo) il banale peluche ma il cucciolo vero. Wwf, Lav e Cts propongono in tre diverse declinazioni l’adozione a distanza. Dal panda all’orso polare, dalle foche al lupo marsicano il Wwf offre la possibilità di sostenere un cucciolo tra gli animali più a rischio e portarsi a casa il corrispettivo peluche.

Ti lascio una canzone

Dalla serenata al cd con i brani che hanno punteggiato la nascita di una storia d’amore, la musica si sa ha sempre fatto breccia nel cuore. Ecco allora che il sito canzonisumisura.it propone un’idea originale: regalere un pezzo unico, scritto e suonato appositamente per il nostro amato. Un indelebile ricordo che racconta non una storia che ‘somiglia’ al nostro amore ma parla proprio e solo del nostro.

Fai di me ciò che vuoi

Fatto a mano e decorato da voi magari su carta riciclata o comprato on line il blocchetto di “buoni dell’amore” può essere un modo per mettere un po’ di pepe nella relazione in ogni giorno dell’anno. Il vero regalo offerto sui fogliettini che verranno consegnati al partner saranno infatti le nostre “prestazioni”, di qualunque genere. Si può scegliere e mixare insieme le più sexy – dal ‘buono per uno spogliarello’ – alle più quotidiane come il ‘buono per una cena preparata da me’ o per ‘una passeggiata insieme’. Basta solo sbizzarrirsi cercando di ‘donarsi’ al partner nei modi che sapete apprezzerà di più.

“Dulcis in fundo”: guidare un carro armato!

Un modo davvero inconsueto di festeggiare San Valentino quello suggerito da TrackDays.co.uk (organizzazione britannica per il noleggio e la guida di auto sportive e veicoli ‘speciali’), all’insegna del motto “fate la guerra e non fate l’amore”.

Basandosi sul boom di richieste, Dan Jones – direttore di TrackDays – suggerisce infatti di regalare, in alternativa a fiori e scatole di cioccolatini, un’esperienza di guida di un carro armato. “Le nostre statistiche ci confermano che la guida dei mezzi blindati militari e in particolare dei carri armati sono una vera passione esplosa in Gran Bretagna”. Così, per San Valentino 2019, TrackDays suggerisce di regalare alla propria metà la possibilità di guidare un Chieftain dell’esercito di Sua Maestà la Regina o di un Gvozdika (in italiano: garofano) SAU122 dell’ex Armata Rossa.
Per Jones la guida di un blindato, compresa l’emozionante esperienza della distruzione di un’automobile, può rafforzare il legame di coppia. E, nel caso invece di rancori e tensioni da superare, la stessa organizzazione propone battaglie a terra simulate, anche notturne con visori all’infrarosso, utilizzando le armi paintball.
(fonti: Adnkronos e Ansa)

Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *