Sections

La visita di Justin Trudeau a Saint-Léonard

In occasione della Settimana Italiana


Pubblicato il 10 agosto 2018

Il PM Justin Trudeau saluta il pubblico presente al parco Wilfrid-Bastien. Dietro a lui, da sin.: Pablo Rodriguez, Nicola Di Iorio, Filomena Tassi e Antonio Sciascia

©Foto Fabrizio Intravaia

«Grazie per il vostro contributo alla costruzione del Paese!»

Coloro che giovedì 9 agosto si sono recati al parco Wilfrid-Bastien per assistere agli spettacoli della 25ma edizione della Settimana Italiana hanno avuto la gradita sorpresa di ricevere la visita del Primo ministro del Canada Justin Trudeau.

Accompagnato dai deputati d'origine italiana Nicola Di Iorio, Angelo Iacono, da Pablo Rodriguez, fresco Ministro del Patrimonio canadese, dalla neo ministra federale degli Anziani Filomena Tassi (italiana di Hamilton), dalla deputata provinciale Filomena Rotiroti e dal Console d'Italia Lorenzo Salinas, da poco arrivato a Montréal in sostituzione di Filippo Lonardo, Trudeau ha salutato calorosamente la comunità italiana.

«Che piacere essere qui tra di voi – ha detto il PM – per celebrare insieme il 25mo compleanno della Settimana Italiana». Trudeau ha tenuto a sottolineare il grande contributo della comunità italiana alla costruzione di questa città, di questa Provincia e di questo Paese: «Avete lavorato forte per costruire, nel vostro nuovo Paese, un futuro per voi e per i vostri figli, fieri della vostra lingua, della vostra cultura e delle vostre tradizioni; tutto ciò – ha detto Trudeau – rappresenta un modello e una fonte d'ispirazione per gli altri, un esempio da seguire: rimboccarsi le maniche, lavorare insieme, contro le divisioni e la paura che oggigiorno serpeggiano a vari livelli».

Gli sbandieratori provenienti dalla Toscana, Regione protagonsita della Settimana Italiaan
foto Fabrizio Intravaia

Il Primo Ministro, che sta per festeggiare i 10 anni di elezione a deputato di Papineau, ha invitato a vedere il futuro con più ottimismo: «È nostra responsabilità, dei leader politici a tutti i livelli, dei leader della vostra comunità, di stemperare le paure e l'ansia per un futuro incerto e di fare in modo che si possa lavorare insieme per costruire un avvenire migliore per tutti».

Terminato il saluto di Trudeau, spazio allo spettacolo con l'esibizione, tra le altre cose, degli Sbandieratori dei borghi e sestieri fiorentini che ha riscosso moltissimi applausi.