Attività
14:46pm20 febbraio 2018

Un sorteggio … di gran cuore!

La Fondazione Santa Cabrini raccoglie 206 400 dollari

Da sin.: Luciano Esposto, vice-pres. Mercede-Benz Montréal-Est; Yvan Gendron, pres. dir. gen. CIUSS Est di Montréal; Elio Arcobelli, pres. Fondazione; Dr. Nabil Hannouche, dir. dip. Radiologia; Rocco Chimienti, proprietario di Intermarché Lagoria

Foto f_intravaia

Il 14 febbraio scorso si è tenuta, presso la sala d’ingresso dell’Ospedale Santa Cabrini, l’8° edizione del “Tirage du coeur”, un’iniziativa diventata ormai “irrinuncibile” fra le varie attività create dalla Fondazione Santa Cabrini con l’obiettivo di raccogliere fondi per migliorare la qualità dei servizi offerti dall’ospedale e dal Centro Dante.

«Quest’anno – ha spiegato il responsabile comunicazioni dell’ospedale Rocco Famiglietti, che ha chiesto ai presenti un minuto di silenzio per ricordare la recente scomparsa del direttore generale della Fondazione Jean-Pierre Mercille – abbiamo pensato di utilizzare il ricavato del “tirage” per acquistare delle attrezzature che permetteranno di individuare, e contrastare più efficacemente, la lotta contro il cancro al seno, malattia che costituisce la seconda principale causa di decesso per cancro tra le donne canadesi».

«Il tema del sorteggio di quest’anno – ha detto Elio Arcobelli, presidente della Fondazione e presidente del “Tirage du coeur” – è: avere il cuore in mano per la salute delle donne! E molte persone, gli sponsor in particolare, ma anche tutti coloro che hanno comprato i biglietti e che li hanno venduti, hanno dimostrato di avere il cuore in mano e di tenere a questa causa che ci permetterà di attrezzare meglio il nostro ospedale nella lotta contro il cancro al seno. Tutti i biglietti del sorteggio sono stati venduti – ha proseguito Arcobelli – e il montante raccolto, 206 400$, costituisce un record. Grazie a tutti!»

Dopo il saluto di Yvan Gendron, presidente direttore generale del CIUSS dell’Est di Montréal, e del dottor Nabil Hannouche, capo del dipartimento di radiologia, che ha sottolineato l’importanza di avere delle attrezzature all’avanguardia per diagnosticare la presenza di un cancro al seno, o di altri tipi di cancro, e quindi di intervenire il più rapidamente possibile, è intervenuto Charles Argento, presidente ex officio della Fondazione.

«Creato – ha detto – con il nome di “Tirage populaire”, ed effettuato per la prima volta nel 2010 quando riuscimmo a raccogliere la somma di 37 000$, il “Tirage”, ora diventato “du coeur”, ne ha fatta di strada riuscendo a raccogliere in totale oltre 900 000$. Elio Arcobelli ha accettato di presiedere questa attività nel 2012-13, dunque è alla sua quinta edizione consecutiva. Grazie al suo impulso, sono stati venduti 26 000 biglietti e se quest’anno è stato battuto il record lo si deve anche al suo dinamismo, alla sua generosità e a quella degli sponsor e di tutti coloro che in un modo o nell’altro hanno contribuito a sostenere questa importante causa».