Attività

Promuovere la lingua e la cultura italiana

Promuovere la lingua e la cultura italiana
Photo: Foto ISAI giovani dell'ISA che hanno organizzato l'evento di raccolta fondi in favore della Fondazione dell'Ospedale di Montréal per bambini. Da sinistra: Silvana Cicerone, Giuliano Sandoval, Francesca Palermo e Cristina Piambelli

Il 2 febbraio scorso, i giovani dell’Italian Studies Association (ISA) dell’Università Concordia, hanno organizzato una serata di raccolta fondi in favore della Fondazione del Montréal Children Hospital.

«La nostra associazione – afferma il suo presidente Giuliano Sandoval, 22 anni, al terzo anno di italianistica – esiste da diversi anni ma ultimamente non era molto attiva. Insieme ad un gruppo di altri studenti abbiamo iniziato, da un paio d’anni, a “rianimarla”, organizzando eventi di varia natura tra cui l’evento di raccolta fondi per l’ospedale dei bambini che, vista la somma raccolta, oltre 17.000 $, è andata al di là delle nostre aspettative. Non pensavamo di arrivare a questa cifra. Per la prima edizione dello scorso anno avevamo raccolto 13.000$ e già allora ci sembrava un bel traguardo!
L’ISA – continua Giuliano – rappresenta gli studenti d’origine italiana di Concordia e quelli che studiano italianistica. Tra le varie attività che proponiamo vi sono i gruppi di conversazione, che si riuniscono ogni due settimane in un caffè vicino all’Università per parlare in italiano di un po’ di tutto, ed altre iniziative di carattere culturale con l’obiettivo, sempre, di promuovere la lingua italiana e avvicinare i giovani alla nostra cultura».

Giuliano Sandoval è nato a Montréal da madre originaria di Minturno, in provincia di Latina, e padre messicano deceduto diversi anni fa. «Ho sempre vissuto intensamente il mio lato italiano. Studio anche lo spagnolo ma l’influenza italiana – afferma – è molto forte, vado spesso in vacanza in Italia dove ho molti cugini e parenti e ho sempre vissuto all’italiana. Mi ricordo – aggiunge Giuliano – che da piccolo mi sedevo insieme a mio nonno Achille ed insieme leggevamo il Corriere Italiano. È così che ho iniziato ad imparare l’italiano!»

Oltre ad essere presidente dell’ISA, Giuliano è anche membro del Comitato Giovani del Comites di Montréal (Cogic) composto da una decina di persone. «Ci stiamo dando da fare per capire in quali termini uno o più di noi possa partecipare alla Conferenza dei giovani italiani nel mondo in programma a Palermo dal 16 al 19 aprile. «Sarebbe bello – afferma in proposito – rappresentare Montréal e dire a tutti che abbiamo una comunità molto forte, ancora molto legata all’Italia. Anche la nostra generazione lo è e vuole sentirsi coinvolta, vuole conoscere il paese delle proprie origini sempre più da vicino e vuole continuare a promuoverlo, eventualmente con dei progetti che possano coinvolgere un maggior numero possibile di giovani, per continuare il lavoro che ha sempre fatto la nostra comunità qui a Montréal e in Canada».

Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *