Attività

Eleganza e generosità al Gala Santa Cabrini

Eleganza e generosità al Gala Santa Cabrini
Photo: Foto cortesia Fondazione Santa CabriniDa sinistra: il presidente della Fondazione Santa Cabrini, Elio Arcobelli (Arco Tissus Décoratifs); i presidenti d’onore del Gala Santa Cabrini, Mario Rigante (BMO Banque de Montréal), Diana Ferrara Scalia (Samcon) e Sam Scalia (Samcon); i presidenti del comitato organizzatore del Gala Santa Cabrini, John Tartaglia (BMO Banque de Montréal) e Tony Amato (Pentian).

Almeno 420 persone erano presenti, il 6 aprile scorso, al Pavillon-sur-le-Lac dello Château Vaudreuil, per celebrare la 5a edizione del Gala Santa Cabrini, in presenza dei presidenti d’onore, Mario Rigante, presidente regionale della banca BMO e Sam e Diana Scalia, rispettivamente presidente e consulente strategica di Samcon.

Divenuto ormai un’appuntamento fisso nel calendario filantropico di Montréal, il Gala ha avuto un successo impressionante grazie alla raccolta della somma netta di 315 279 $. «Si tratta di un primo contributo importante della comunità imprenditoriale di Montréal per la costruzione di un nuovo blocco operatorio ultra moderno, dotato di una tecnologia all’avanguardia per l’Ospedale Santa Cabrini», ha dichiarato entusiasta il presidente della Fondazione Santa Cabrini, Elio Arcobelli.

Se il Gala è un evento di raccolta fondi per eccellenza, si tratta anche di un’occasione privilegiata per rendere omaggio ad un membro del personale medico dell’Ospedale Santa Cabrini con l’assegnazione del “Premio Dottor Albert Chiricosta” per il lavoro eccellente svolto, per l’impegno sociale e per il contributo allo sviluppo dell’istituto. Quest’anno, l’onore è stato accordato al Dottor Hussein Fadlallah, riconosciuto come uno dei migliori cardiologi del paese. Da parte loro, i presidenti del comitato organizzatore del Gala, John Tartaglia (BMO-Banque de Montréal) e Tony Amato (Groupe Pentian) hanno ringraziato calorosamente tutti gli sponsor, i donatori, i membri del “Cercle des Ambassadeurs”, i partecipanti e gli organizzatori, per il loro contributo al successo dell’evento.

All’annuncio dei risultati, Elio Arcobelli si è mostrato, a ragione, particolarmente riconoscente verso tutti coloro che hanno fatto di questa serata un successo: «Grazie a voi – ha dichiarato – il sogno di dotare l’Ospedale Santa Cabrini di un nuovo blocco operatorio è sempre più alla portata di tutta la popolazione che chiede e merita l’accesso a migliori servizi sanitari». (Comunicato)