Sections

Champions League: Juventus Real Madrid 0-3, Ronaldo show

Pubblicato il 4 aprile 2018

La splendida rovesciata di Cristiano Ronaldo

©ANSA

A Torino Cr7 firma una doppietta poi gol di Marcelo

Ansa - Il Real Madrid ha travolto 3-0 la Juventus a Torino nell'andata dei quarti di finale di Champions League, ipotecando il passaggio alla semifinale. La gara di ritorno è in programma al Santiago Bernabeu mercoledì 11 aprile. Protagonista assoluto dell'incontro Cristiano Ronaldo, autore di una doppietta. La seconda rete, al 19' della ripresa, è stato un capolavoro di tecnica e coordinazione: una splendida rovesciata che ha fatto alzare in piedi ad applaudire tutto il pubblico dell'Allianz Stadium. Un gesto di grande sportività apprezzato dal fuoriclasse portoghese, che ha ringraziato. Di Marcelo il gol del 3-0. Nel finale è stato espulso Dybala per doppia ammonizione. Nell'altro quarto di finale Siviglia-Bayern Monaco 1-2 (Sarabia al 32', autogol Navas al 37', Alcantara al 68'), andata dei quarti di finale di Champions League.

"Cristiano Ronaldo? Anche oggi si è visto in campo un giocatore incredibile, straordinario, uno come Pelè, Maradona, Messi: giocatori che incidono pesantemente nei titoli vinti dalle loro squadre''. così il capitano della Juventus Gianluigi Buffon dopo il ko con il Real Madrid. ''Ora c'è grande dispiacere e rammarico - aggiunge - perché probabilmente non si riuscirà ad andare avanti ma è anche vero che quando incontri certi avversari è giusto riconoscere che sono semplicemente più forti''.

"Quando giochi contro questi giocatori e queste squadre devi essere assistito anche da un pizzico di fortuna. In occasione del primo gol siamo stati un po' passivi, ma per un'ora la squadra ha fatto bene, abbiamo avuto una buona reazione. Però stasera c'è capitato tutto contro, di fronte ad una squadra devastante". Massimiliano Allegri ha commentato così il pesante 3-0 incassato dalla Juventus. "Ai ragazzi non posso rimproverare nulla, davanti avevamo il più forte centravanti al mondo, ha segnato per la decima partita consecutiva in Champions - ha sottolineato il tecnico - Adesso bisogna ripartire subito, pensare al campionato ed alla Coppa Italia. Sono dispiaciuto per il terzo gol. Sul 2-0 potevamo tentare l'impresa a Madrid, così è difficilissimo. Una volta rimasti in 10 è diventato impossibile contro una squadra che sbaglia quasi niente".