Sections

Vettel e Ferrari, vittoria di "pre-potenza!"

Pubblicato il 28 agosto 2018

La giogia di Vettel sul podio di Spa

©ANSA

Il tedesco domina il Gran Premio del Belgio

Al volante con Pino Asaro

p.asaro@lubital.ca

 

La Ferrari e Vettel centrano una vittoria con la prepotenza di chi doveva rimettere questo mondiale in gioco. E lo hanno fatto sul mitico circuito di Spa, mettendo un bel punto esclamativo sulle intenzioni delle Rosse!

Il nuovo motore Ferrari è una realtà e lo hanno dimostrato entrambi i piloti del Cavallino su questo circuito dove la potenza conta tanto. Sia Raikkonen che Vettel hanno dominato le prove libere e solo a causa della pioggia arrivata nella Q3, la terza seduta delle qualifiche, sia Vettel, autore del record della pista nella Q2, che Raikkonen, hanno dovuto cedere la pole al temerario Hamilton. La cosa  peggiore è capitata al finlandese della Ferrari, rimasto senza benzina; tale fatto lo ha privato della possibilità di tentare nei minuti finali delle qualifiche la conquista della pole proprio quando la pista si stava asciugando. Raikkonen ha dovuto così accontentarsi della settima posizione ed è stato poi costretto al ritiro per i danni subiti nella collisione con Ricciardo in partenza.

Vettel, partito bene, è subito passato al comando alla staccata della salita di Kemmel, con Hamilton alle spalle, momento chiave della gara. Per il tedesco la vittoria non è mai stata messa in discussione per tutti i 44 giri chiusi con un vantaggio di 11 secondi su Hamilton. Per Vettel questa è la quinta vittoria stagionale, la 13° al volante di una Rossa e la 52° in carriera.

In chiave mondiale, lo svantaggio su Hamilton finito secondo è adesso ridotto a 17 punti con ancora 8 gare da disputare. Da notare la partenza caotica dovuta alla carambola spettacolare innescata dalla Renault di Hulkemberg che ha tamponato Alonso, a sua volta catapultato sulla Sauber-Alfa Romeo di Leclerc. In un altro incidente, sempre alla prima curva, Bottas, partito dalle retrovie per il cambio del suo motore Mercedes, ha tamponato Sirotkin. Al rientro dell’inevitabile Safety Car le distanze tra i leader si sono stabilite con Vettel al comando davanti ad Hamilton ed a Verstappen finiti in questo ordine senza mai essere messi in discussione. Al quarto posto è finito Bottas partito 17°, autore di una bella rimonta nonostante la penalità di 5 secondi per il tamponamento ai danni di Sirotkin. In tal modo il finlandese ha permesso alla Mercedes di aumentare il vantaggio sulla Ferrari di 15 punti, grazie anche al ritiro di Raikkonen messo fuori causa da Ricciardo nella caotica prima curva. Al quinto e sesto posto le Force India di Perez e Ocon, davanti alle Haas-Ferrari di Grosjean e Magnusson.

A chiudere la top ten Gasley, in predicato di passare alla Red Bull, ed Ericssonn con la Sauber-Alfa Romeo.  Prossimo appuntamento il 2 settembre a Monza per il Gran Premio d’Italia dove saremo presenti insieme al Club Scuderia Ferrari di Montréal.

 

Latifi vince a Spa in F2

Nicholas Latifi ha centrato un prestigioso risultato con la vittoria in F2, gara di sostegno al Gran Premio del Belgio di F1. Un successo mai messo in discussione grazie alla sua partenza perfetta. Latifi ha mantenuto il comando della gara dall’inizio alla fine. Auguri a Nicholas che dopo tanta sfortuna finalmente ottiene una meritata vittoria. Auguri alla famiglia Latifi e Russo ed al carissimo nonno!

 

 

CLASSIFICA PILOTI

L. Hamilton (Mercedes) p. 231

S. Vettel (Ferrari) p. 214

K. Raikkonen (Ferrari) p. 146

V. Bottas (Mercedes) p. 144

M. Verstappen (Red Bull) p. 120

D. Ricciardo (Red Bull)  p. 118

N. Hulkenberg (Renault) p. 52

K. Magnussen (Haas) p. 49

F. Alonso (McLaren) p. 44

S. Perez (Force India) p. 40

E. Ocon (Force India) p. 37

C. Sainz (Renault) p. 30

P. Gasly (Toro Rosso) p. 28

R. Grosjean (Haas) p. 27

C. Leclerc (Sauber) p. 13

S. Vandoorne (McLaren) p. 8

M. Ericsson (Sauber) p. 6

L. Stroll (Williams) p. 4

B. Hartley (Toro Rosso) p. 2

 

CLASSIFICA COSTRUTTORI

Mercedes p. 375

Ferrari p. 360

Red Bull  p. 238

Renault p. 82

Haas p. 76

McLaren p. 52

Toro Rosso p. 30

Alfa Romeo Sauber p. 19

Force India p. 18

Williams p. 4