Sections

Legami sempre più solidi sull'asse Québec-Abruzzo


Pubblicato il 12 luglio 2017

Il Sindaco Giuseppe Masciulli consegna a Rita De Santis la targa-ricordo del Comune di Palmoli

©Foto J. Iuculano – 2017)

La ministra Rita De Santis invitata a Palmoli per ricevere la cittadinanza onoraria

Guidata dal Senatore Gian Luca Castaldi, una folta delegazione abruzzese ha visito dal 26 giugno al 5 luglio, Montreal, Ottawa e Toronto allo scopo di rinforzare, sotto diversi punti di vista, i legami e i rapporti tra le due sponde.

La delegazione, di cui facevano parte, tra gli altri, il Sindaco di Palmoli (Teramo) Giuseppe Masciulli; la direttrice del Centro di Formazione Professionale Di Poppa-Rozzi di Teramo Caterina Provvisiero, e il coordinatore della missione Orazio Di Stefano, è stata accolta, il 29 giugno scorso al Centro Leonardo da Vinci, dalla presidente del Comites di Montréal Giovanna Giordano e da diversi rappresentanti istituzionali e dell'associazionismo abruzzese. Presente anche il Console d'Italia a Montréal Filippo Lonardo.

Sulle tracce di un progetto pilota avviato con successo negli scorsi anni, è stato firmato, dai rappresentanti della delegazione, e dalla presidente Giordano, un "Atto di impegno" che prevede, con sempre maggiore puntualità, uno scambio di studenti tra le due sponde. I giovani frequenteranno stage e corsi di formazione sulla scia di quanto sta avvenendo in questo momento per 6 studenti italiani in stage presso il ristorante Prima Luna di Montréal, e di quanto avvenuto lo scorso anno quando 6 studenti canadesi hanno frequentato i corsi dell'Istituto agrario "Ridolfi" di Scerni. L'"Atto di impegno" prevede non solo lo scambio di studenti ma anche una serie di azioni rivolte a sviluppare altri progetti che promuovano le relazioni tra l'Italia e il Canada (per maggiori informazioni rivolgersi al Comites di Montréal: 514-955-8545; comites@total.net).

La firma dell'Atto di impegno
Foto J. Iuculano – 2017)

E forse, proprio in questo senso, potrebbe essere interpretata anche la richiesta speciale fatta nel corso della serata dall'imprenditore (d'origine molisana) Joe Paventi, fondatore e titolare di JPMA, azienda fondata nel 1968 specializzata nella fabbricazione di mobili e scaffali per negozi con oltre 350 impiegati. «Ho in progetto per settembre – ha detto – un viaggio nel Sud dell'Italia. Vorrei visitare la Puglia, il Molise e l'Abruzzo per reclutare degli operai, in particolare falegnami, saldatori meccanici ed elettricisti. Abbiamo bisogno di manodopera e di gente che ha voglia di lavorare, per cui, chiunque fosse disposto sarà il benvenuto».

 

Invito a Palmoli

Oltre alla firma dell'Atto di impegno, la serata ha riservato anche una gradita sorpresa. Posto al confine tra l'Abruzzo e il Molise, Palmoli, paese di antica emigrazione, nel 1954 ha dato i natali a Rita De Santis, deputata provinciale di Bourassa-Sauvé e Ministra responsabile dell'Accesso all'informazione e della Riforma delle istituzioni democratiche. «Avere saputo che una nostra concittadina partita da Palmoli all'età di 4 anni si è così ben affermata nella sua nuova terra d'accoglienza è stato per noi – ha detto il suo sindaco Giuseppe Masciulli – un motivo di orgoglio e un onore. Per tale motivo abbiamo pensato di conferire a Rita De Santis la cittadinanza onoraria di Palmoli che vorremmo consegnarle il prossimo anno in coincidenza con le feste patronali del 26 e 27 luglio (Madonna del Carmine)».

Foto di gruppo epr i partecipanti all'incontro
Foto J. Iuculano – 2017)

Il sindaco Masciulli ha poi consegnato alla Ministra De Santis una targa ricordo contenente la seguente motivazione: "A Rita Lucia Casanova De Santis da tutti i palmolesi in Italia ad una sua figlia lontana che con tanta lavoro e passione si è saputa distinguere affinché ci sia sempre nel suo cuore il ricordo del suo paese natale».

Rita De Santis ha ringraziato commossa per questo onore e ha promesso che, agenda politica permettendo, farà di tutto per esser presente l'anno prossimo a Palmoli».