Dal Mondo
19:00pm20 gennaio 2017 | mise à jour le: 20 gennaio 2017 à 19:00pmReading time: 3 minutes

Trump ha giurato: “Ricostruiremo gli Stati Uniti”

Donald Trump è il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Nelle mani del giudice capo della Corte Suprema, John Roberts, Trump ha recitato la formula del giuramento: “Io, Donald Trump, giuro solennemente che adempirò con lealtà ai doveri di Presidente degli Stati Uniti e col massimo dell’impegno preserverò, proteggerò e difenderò la Costituzione degli Stati Uniti. Che Dio mi aiuti”. Dopo aver ricevuto le congratulazioni del gudice Roberts, Trump ha baciato la moglie Melania.

“Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo è diventato di nuovo governante. Stiamo trasferendo il potere da Washington Dc e lo restituiremo a voi, il popolo. Washington ha prosperato, ma la gente non ha condiviso la sua ricchezza. Questo è il vostro giorno, è la vostra celebrazione, e gli Stati Uniti d’America sono il vostro paese. Gli uomini e le donne dimenticati del nostro Paese non lo saranno più. Tutti adesso vi ascoltano”, ha detto il nuovo presidente nel suo discorso di investitura. “Noi cittadini d’America siamo ora riuniti in un grande sforzo nazionale per ricostruire il nostro paese e ripristinare la sua promessa per tutto il popolo. Insieme determineremo il corso dell’America e del mondo per molti anni a venire”, ha aggiunto. In questi anni, ha affermato, “l’establishment ha protetto se stesso, ma non i cittadini del nostro Paese”.

“Ricostruiremo il nostro Paese con il lavoro e le mani americane”, ha ribadito, evidenziando che ogni decisione verrà presa per “proteggere” i lavoratori e le famiglie americane. “La protezione porterà ad una maggiore prosperità e forza – ha scandito Trump – Combatterò con tutto il fiato che ho in corpo e non vi abbandonerò mai. L’America tornerà a vincere di nuovo, a vincere come mai prima. Riavremo i nostri posti di lavoro, i nostri confini, la nostra ricchezza ed i nostri sogni”. Gli Usa, in ambito internazionale, secondo Trump uniranno “il mondo civilizzato contro il terrorismo radicale islamico, che cancelleremo completamente dalla faccia della terra”.”Renderemo l’America di nuovo forte, di nuovo ricca, di nuovo orgogliosa e, sì, insieme, renderemo l’America di nuovo grande. Grazie, Dio vi benedica, Dio benedica l’America”, ha concluso.

Prima della cerimonia, scontri tra gruppi di manifestanti anti-Trump e la polizia. Alcune vetrine di banche e di altri esercizi commerciali sono state infrante mentre gli agenti hanno tentato di contenere le proteste, proteggendo l’accesso alle aree lungo le quali ha sfilato il corteo presidenziale.

Prima del giuramento, Donald e Melania sono stati accolti alla Casa Bianca da Barack e Michelle Obama: il presidente eletto ha rivolto il saluto militare ai Marine di guardia al portico della residenza presidenziale, prima di posare per una foto ufficiale. “Signor presidente eletto, come sta? Congratulazioni!”, ha detto Obama stringendo la mano a Trump e a sua moglie. “Fantastico”, ha risposto il nuovo presidente degli Stati Uniti. Melania ha offerto a Michelle un regalo di Tiffany.