Dal Mondo
15:58pm2 settembre 2021 | mise à jour le: 2 settembre 2021 à 15:58pmReading time: 2 minutes

Covid, OMS: preoccupati dalla variante “MU”

Covid, OMS: preoccupati dalla variante “MU”
Photo: halfpoint/123RF.COMVaccinazione contro il Covid-19

(NoveColonneATG) Roma – L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sta monitorando una nuova variante del Covid, soprannominata “Mu”, che è stata identificata per la prima volta in Colombia a gennaio.

La notizia è stata resa nota in seguito alla pubblicazione del bollettino epidemiologico settimanale sull’evoluzione della pandemia. La variante in questione – B.1.621 secondo la nomenclatura scientifica – è stata finora classificata come una mutazione “d’interesse”, presentando una serie di caratteristiche che la rendono a rischio di “fuga immunitaria”, ovvero di resistenza ai vaccini, e per questo gli specialisti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità hanno sottolineato la necessità di ulteriori studi che ne approfondiscano meglio le caratteristiche.

 

Le mutazioni

Tutti i virus, compreso il SARS-CoV-2 responsabile del Covid-19, mutano nel tempo. La maggior parte delle mutazioni ha poco o nessun effetto sulle proprietà del virus. Tuttavia, alcune variazioni possono influenzare le proprietà del virus. Attualmente, l’OMS definisce “preoccupanti” quattro varianti, tra cui l’Alpha, presente in 193 paesi, e la Delta, presente in 170 paesi, mentre sono da monitorare altre cinque varianti (tra cui la Mu).

Il rapporto evidenzia anche che nella settimana terminata il 29 agosto sono stati segnalati 4,4 milioni di nuovi casi. I contagi sembrano essere in aumento solo nella regione del Pacifico occidentale, dove è stato segnalato un incremento del 7% nell’ultima settimana.

Anche il numero di nuovi decessi per Covid-19 rimane simile a quello della scorsa settimana, con 67mila letalità segnalate a livello globale.

More Like This