Italia
19:26pm25 ottobre 2021 | mise à jour le: 25 ottobre 2021 à 19:26pmReading time: 2 minutes

Alitalia, addio dopo 74 anni, è decollata Ita

Alitalia, addio dopo 74 anni, è decollata Ita
Photo: Foto stegarau/123RF.COMLa coda do un aereo dell'Alitalia, compagnia che non esiste più

(NoveColonneATG) Roma – È stata la fine di un’era. A 74 anni dal primo volo, il 5 maggio 1947 con un Fiat G12 Alcione, Alitalia ha chiuso ufficialmente i battenti il 14 ottobre scorso, con un Cagliari-Roma, che ha atterrato allo scalo romano di Fiumicino poco prima delle 23.

La storica compagnia di bandiera tricolore ha alzato così…bandiera bianca, e viene sostituita dalla nuova Ita, che parte molto più snella sia nel nome che nella flotta, e dunque nel personale: sono state infatti giornate tribolate, quelle passate, per gli ultimi passeggeri di Alitalia, per via dei disagi causati dalle mobilitazioni sindacali e del contestuale impegno per la formazione professionale presso la nuova compagnia aerea di parte del personale navigante. Tanto che un nuovo fondo per coprire la cassa integrazione per i dipendenti di Alitalia rimasti per ora a terra dovrebbe trovare spazio nel prossimo decreto fiscale.

Tra proteste e malinconia, che il presidente di Ita Alfredo Altavilla proverà a smussare rilevando il marchio Alitalia, perché “è marchio che ha portato in giro per il mondo gli italiani”.

La nuova compagnia è iniziata il 15 ottobre, alle 6.20 da Milano Linate, destinazione Bari, primo dei 191 voli in programma nel corso della giornata, 24 interni e 56 verso o dall’estero (Bruxelles, Parigi, Amsterdam, Francoforte, Monaco, Londra, Madrid, Nizza, Tunisi). Con una lacuna al momento, ossia proprio la Sardegna da cui è partito l’ultimo volo Alitalia: Ita almeno all’inizio non volerà sull’isola, i cui collegamenti con la terraferma saranno curati dalla compagnia straniera Volotea.

Si parte con 52 aerei e 2.800 dipendenti, con l’obiettivo di far meglio, in termini di servizio e soprattutto di conti, del predecessore. E anche, promette Altavilla “di rendere Ita la compagnia più ecologica al mondo entro il 2025”.

 

More Like This