Italia
16:14pm13 settembre 2022 | mise à jour le: 13 settembre 2022 à 16:14pmReading time: 3 minutes

Elezioni politiche italiane: le schede votate vanno restituite al Consolato entro il 22 settembre

Elezioni politiche italiane: le schede votate vanno restituite al Consolato entro il 22 settembre
Photo: Foto Fabrizio IntravaiaLe schede elettorali: rossa per la Camera dei Deputati e blu per il Senato della Repubblica

Dal 7 settembre scorso gli iscritti all’AIRE hanno ricevuto per posta il plico contenente le due schede, una per la Camera dei deputati e una per il Senato della Repubblica, e le modalità per votare. La busta con le schede votate dovrà pervenire tassativamente al Consolato di competenza entro le ore 16 del 22 settembre. Gli elettori che, entro 14 giorni dalla data della votazione in Italia (25 settembre), non abbiano ricevuto a casa il plico con le schede, ovvero entro l’11 settembre, possono farne richiesta presentandosi di persona al proprio Consolato (per informazioni: https://consmontreal.esteri.it/consolato_montreal/it/).

Al 31 dicembre 2021 i cittadini italiani residenti all’estero sono 5.806.068.

Con la riduzione del numero di parlamentari, passati da 630 a 400 alla Camera, e da 315 a 200 al Senato, il 2% dei seggi è eletto dagli italiani all’estero, cioè 8 deputati e 4 senatori. Nella ripartizione Nord e Centro America (505.567 elettori) saranno eletti due deputati e un senatore.

 

Come si vota

Si vota tracciando un segno con una penna biro, di colore blu o nera, sul simbolo del partito prescelto. Volendo dare la preferenza ad un candidato (nella circoscrizione Nord e Centro America si possono esprimere due preferenze alla Camera dei Deputati e una al Senato) bisogna scrivere a stampatello il cognome del candidato nell’apposito rigo sulla scheda. Attenzione: il candidato deve appartenere al partito per il quale si è barrato il simbolo. Non si può votare un partito e dare la preferenza al candidato di un’altra lista: in questo caso il voto verrà annullato e non andrà né al candidato né al partito prescelto. (Per ulteriori informazioni sulle modalità di voto: https://dait.interno.gov.it/elezioni/faq-elezioni-politiche-2022 )

 

I candidati

Sono in 19 a correre per la Camera (dove verranno eletti 2 deputati) e in 10 al Senato (dove vincerà un solo senatore).

 

Centrodestra (Salvini-Berlusconi-Meloni)

Senato: Vincenzo Arcobelli; Isabella Olivieri.

Camera: Andrea Di Giuseppe; Federico Felli; Angela Rosaria detta Fucsia Nissoli; Antonio Zara.

Partito Democratico

Senato: Francesca La Marca; Pasquale Francesco Nestico.

Camera: Michela Di Marco, Cristian Diego Di Sanzo, Gianluca Galletto, Vera Rosati.

 

Movimento 5 Stelle (M5S)

Senato: Virginia Baglione, Anna Fumagalli.

Camera: Giovanni Evangelista; Jonas Iaffaldano Di Gregorio; Clirime Ibrahimllari; Paola Pegoraro.

 

MAIE (Movimento Associativo Italiani all’Estero)

Senato: Enzo Odoguardi; Antonio Vespa.

Camera: Paolo Giuseppe Canciani; Pasquale Capriati; Ciro Moriello; Angelo Viro.

 

Azione-Italia Viva-Calenda

Senato: Michele Auriemma; Daniele Saveri Bruni.

Camera: Francesco Cacchioli; Vincenzo Pascale; Claudio Vignola.

 

I risultati del 2018

Alle precedenti elezioni politiche (marzo 2018), la lista più votata all’estero fu quella del Centrodestra (30.365 voti, 34,06%), seguita dal Partito Democratico con 26.008 (29,17%), dal Movimento 5 Stelle con 15.693 (17,6%), dal Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie) con 7.077 (7,94%), da +Europa con 5.111 (5,73%), da Liberi e Uguali con 3.879 (4,35%) e da Civica Popolare con 1.013 (1,14%).

 

 

 

 

More Like This