Italia

Di Maio: “I tagli di 2 milioni ai parlamentari vanno alla Protezione Civile”

Di Maio: “I tagli di 2 milioni ai parlamentari vanno alla Protezione Civile”
Photo: AdnkronosI parlamenentari del M5S con il mega assegno

“Oggi è un Restitution Day speciale. I 2 milioni di euro che ci siamo tagliati dai nostri stipendi andranno in aiuto alle popolazioni di Liguria, Friuli Venezia Giulia e Sicilia colpite dal maltempo negli scorsi mesi”.

Così Luigi Di Maio presentando la conferenza stampa alla Camera con i capigruppo M5S Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli e il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. “Oggi – ha detto il vicepremier – manteniamo una promessa con gli italiani, se lo diciamo lo facciamo è la nostra campagna. Oggi con questo “Restitution Day”, che è l’ennesimo dopo tanti anni, tagliamo 2 milioni euro in pochi mesi ai parlamentari M5S e li mettiamo in dotazione alla Protezione Civile per riparare ponti, strade, centri urbani” nelle Regioni colpite dai recenti fenomeni alluvionali.
“Sono 10mila le imprese nate grazie al microcredito finanziato con gli stipendi dei parlamentari del Movimento 5 Stelle”, rivendica ancora il ministro, spiegando che con il Restitution Day “manteniamo ancora una volta la promessa con gli italiani.

Il fatto di sapere che in Italia nei prossimi giorni potrà essere ricostruito un ponte, una strada grazie a un parlamentare che si è tagliato uno stipendio, ricostituisce la fiducia nei confronti delle istituzioni”, ha scandito il vicepremier, aggiungendo: “Tutti i parlamentari M5S hanno fatto un bonifico sul conto corrente della Protezione Civile. Questo fa bene alla salute delle nostre istituzioni”. “In tutto – spiega Di Maio in conferenza stampa – sono 100 milioni di euro” i soldi “restituiti allo Stato dal Movimento 5 Stelle in tutti questi anni: finanziamento pubblico e rimborsi elettorali rifiutati, stipendi tagliati a parlamentari, europarlamentari e consiglieri regionali. Questo ci ha permesso in tutta Italia di fare delle azioni importanti”.

In piazza del Parlamento, per l’occasione si è tenuto un flash mob del M5S, dove il vicepremiere i due capigruppo di Camera e Senato hanno firmato il mega assegno di 2 milioni di euro che verrà devoluto alla Protezione civile.
Sulle scale di palazzo Montecitorio e dietro il mega assegno simbolico schierati in gran numero i parlamentari del M5S – compresi i ministri Alfonso Bonafede e Danilo Toninelli – ai quali Di Maio ha rivolto un grazie per il taglio degli stipendi che “rende possibile questo aiuto concreto a chi é stato colpito dalle alluvioni”.

Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *