Italia

L’ultima versione della statua di Wojtyla

Ansa – È stata scoperta questo lunedì 19 novembre, al termine dei lavori di risistemazione, la statua dedicata al beato Giovanni Paolo II in piazza dei Cinquecento, alla stazione Termini di Roma. La prima versione del monumento aveva creato polemiche. I lavori di risistemazione hanno rinnovato la posizione della testa e l’espressione del volto di papa Wojtyla, l’apertura del mantello leggermente più ripiegato su se stesso e un nuovo basamento in cemento corredato dalla modifica dell’illuminazione. Gli interventi sono stati per lo più di natura tecnica ma hanno apportato anche un miglioramento nelle proporzioni complessive dell’intero monumento. In particolare, il nuovo basamento consiste in una pavimentazione in graniglia e cemento, mentre la nuova illuminazione, di tipo ‘diffuso’ è finalizzata alla valorizzazione dell’opera stessa.

Realizzata dal maestro Oliviero Rainaldi, donata alla città di Roma, dall’artista e dalla fondazione Silvana Paolini Angelucci, inaugurata il 18 maggio 2011, nel giorno del compleanno del Papa e in occasione delle celebrazioni dedicate alla sua beatificazione, la statua suscitò polemiche per la non perfetta rassomiglianza con il Santo Padre.

Agli interventi di completamento il maestro Rainaldi, con Ivo Adami, noto cesellatore, hanno lavorato per 9 mesi.

 

 

Commenti 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *