Quebec
14:06pm8 ottobre 2020 | mise à jour le: 8 ottobre 2020 à 14:06pmReading time: 2 minutes

La benevolenza verso gli anziani, un atto che riguarda tutti!

Montréal, 1 ottobre 2020 – Per sottolineare la Giornata Internazionale degli Anziani del primo ottobre 2020, abbiamo deciso di offrirvi la gentilezza, la dolcezza e la speranza.

In effetti, gli ultimi mesi sono stati difficili per la popolazione in generale ma soprattutto per le persone di oltre 70 anni che sono state confinate a casa senza ricevere visite dai loro familiari tenendo conto del rischio importante di contrarre il Covid-19.

In questo mese di Ottobre, il momento è opportuno per abbordare o parlare del tema della “Benevolenza” verso le persone della terza età.

 

Come definiamo la Benevolenza?

La Benevolenza tratta del rispetto, della dignità, del benessere, dell’autostima, dell’inclusione e della sicurezza dell’anziano.

 

Ecco alcuni esempi di gesti del buon trattamento verso gli anziani:

 

  • Contattare la persona anziana e prendere il tempo per ascoltarla su come si è svolta la sua giornata;
  • Chiedergli cosa vorrebbe mangiare invece che di decidere per lei;
  • Farla uscire di casa regolarmente per fare un attività che la interessa quando non ci sono misure de urgenza sanitaria;

 

Quello che si dovrebbe evitare:

 

  • Forzare la persona a mangiare quando dice che non ha fame;
  • Essere impazienti quando pone sempre la stessa domanda per la terza volta in 15 minuti;
  • Infantilizzarla parlandole con un tono autoritario e senza implicarla nei cambiamenti che dovrà affrontare (esempio: un trasloco). Mai essere brusco e dare il tempo necessario per tranquilizzarla per il grande cambiamento nella sua vita.

 

Sfortunatamente, durante questi ultimi mesi, il buon trattamento degli anziani non è stato valorizzato. In effetti, molte situazioni difficili sono state vissute da tanti anziani e persone della terza età.

Che si tratti di maltrattamento finanziario, psicologico, fisico, sessuale, organizzativo o d’agismo, il maltrattamento è inaccettabile.

Possiamo tutti facilmente contribuire a costruire oppure ad adottare una cultura di benevolenza e di buon trattamento verso gli anziani.

Cerchiamo di essere gentili e cortesi, rivalorizziamo le persone anziane e prendiamo il tempo per ascoltarle perché quello che hanno da dire e da condividere è molto gratificante.

Louise Buzit-Beaulieu

 Direzione Regionale della Salute Pubblica di Montréal

Coordinatrice Nazionale specializzata nella lotta contro il maltrattamento verso gli anziani delle communità culturali

 (Tradotto dal francese dall’Avvocato Margherita M. Morsella)

 

 

 

More Like This