Quebec
14:43pm30 ottobre 2020 | mise à jour le: 30 ottobre 2020 à 14:43pmReading time: 3 minutes

L’Halloween al tempo del Covid-19

L’Halloween al tempo del Covid-19
Photo: Ansaun bambino con un costume di Halloween

Consigli ed idee per festeggiare in tutta sicurezza

Il 31 ottobre è alle porte, la pandemia, invece, e purtroppo, è entrate in molte case. Come fare allora per non rinunciare del tutto alla tradizionale festa di Halloween tanto amata dai bambini?  Nonostante i problemi e i grattacapi per cercare di frenare il contagio, il Governo del Québec, proprio per non scoraggiare ulteriormente la popolazione, ha dato semaforo verde alla tradizionale raccolta di dolcetti da parte dei bambini ma a certe condizioni. Vediamo quali.

Innanzitutto il Primo ministro del Québec, François Legault, ha annunciato che non saranno permessi né tollerati party privati. I bambini mascherati potranno raccogliere le caramelle e i dolcetti di casa in casa ma dovranno rimanere all’esterno e con il loro nucleo familiare, la cosiddetta “bulle”. Dovranno, dunque, evitare di fare il giro del quartiere con gli amici.

I bambini dai 10 anni in poi, così come gli adulti, dovranno indossare la mascherina ma è consigliato anche farla indossare ai bambini più piccoli. Non dimenticare, poi, di lavarsi le mani di frequente e, se possibile, di portarsi del disinfettante liquido.

In ogni caso, tutti dovranno mantenere, per quanto possibile, una distanza di due metri. E qui si pone il problema: come faranno i bambini a prendere le caramelle se devono rimanere ad una distanza di due metri? «Fate prova di ingegno. Mettetele – ha detto Legault –in un cestino davanti alla porta di casa oppure – ha aggiunto tra il serio e il faceto – fatele passare attraverso un lungo tubo (una “glissade”)», invitando comunque la gente a rimanere nel proprio quartiere.

La responsabile della Salute pubblica canadese, la Dott.ssa  Theresa Tam, ha proposto da parte sua di utilizzare un bastone di hockey o una pertica per distribuire i dolcetti.

Tuttavia, alcune municipalità, come quelle di Rouyn-Noranda, Amos, La Sarre ed Otterburn Park, hanno deciso di annullare la raccolta dei dolcetti preferendo organizzare die concorsi di decorazione o di costumi oltre che proporre varie attività ai loro concittadini come, ad esempio, la “caccia alle caramelle”.

 

Più benefici che rischi

Il professore del dipartimento di medicina sociale e preventiva dell’École de santé publique de l’Université de Montréal, Benoît Mâsse, è del parere che i bambini possano recarsi di porta in porta per raccogliere le caramelle: «Nel caso di avvenimenti “esterni” come quello di Halloween – ha detto – i benefici, soprattutto quelli psicologici, sono più elevati che i rischi». Secondo il professore il rischio di infezione per mezzo delle caramelle è veramente minimo. In caso di dubbio, lasciare il sacco con le caramelle in un angolo per qualche giorno.

L’opinione del Dr. Massé è condivisa anche dall’ormai celebre direttore nazionale della salute pubblica, il Dr Horacio Arruda.

 

Qualche suggerimento

Se, comunque, tutto ciò non vi convince, ecco qualche idea per festeggiare Halloween in modo diverso:

– Organizzare una caccia alle caramelle in casa e/o nel vostro giardino.

– Decorare le zucche e cucinarne polpa e semi. Le ricette sono tante, basta andare su internet.

– Guardare insieme un film di Halloween

– Fare un “maquillage” elaborato seguendo i tanti video presenti sulle varie piattaforme numeriche.

– Organizzare un concorso virtuale di costumi con gli amici o con la famiglia/e.

– Fare una semplice passeggiate nel quartiere per ammirare le decorazioni.

– Visitare virtualmente il “Village hanté de Drummondville” (https://villagequebecois.com/village-hante/).

– Visionare sulla piattaforma TikTok dove la voce #Halloween ha accumulato oltre 14.6 miliardi di visualizzazioni e il #ghosttrend circa 306 milioni, i video più divertenti e cercare di riprodurli. Una giuria formata da papà, mamma e … gatto deciderà chi balla il miglior ballo di Halloween!

 

D