Quebec
15:16pm24 novembre 2020 | mise à jour le: 24 novembre 2020 à 15:16pmReading time: 3 minutes

Si al Natale, no al Capodanno in compagnia

Le misure annunciate dal Governo del Québec per il periodo delle feste

I quebecchesi potranno vedersi per Natale ma non per il Capodanno. Ma prima e dopo dovranno osservare una settimana di quarantena. Le attuali misure sanitarie saranno mantenute durante il periodo delle feste.

@R:Natale con i tuoi e Capodanno … da soli a casa! Questo, in estrema sintesi, il “verdetto” emesso la settimana scorsa dal Primo ministro del Québec, François Legault che, nel corso di una conferenza stampa in compagnia del direttore nazionale della Salute pubblica, Horacio Arruda, del Ministro della Salute Christian Dubé, e del Ministro  dell’Istruzione, Jean-François Roberge, ha annunciato di che colore saranno le feste nel Québec.

Rimanendo nella metafora dei colori, semaforo verde, quindi, per gli incontri e i “party” di  Natale il 24, 25, 26 e 27 dicembre, in famiglia o tra amici con un massimo di 10 persone. Ma per fare ciò i quebecchesi dovranno osservare una quarantena o confinamento volontario di una settimana (invece che le due consuete), prima e dopo i suddetti 4 giorni, ovvero dal 17 al 23 dicembre, e dal 28 dicembre al 3 gennaio. Ciò significa che per Capodanno ci sarà il semaforo rosso. Niente veglioni e niente festa tra parenti e amici, tutti a casa!

«La sera di Capodanno – ha detto scherzando ma non troppo Legault – i quebecchesi guarderanno il “By-by” cercando di dimenticare il 2020!»

 

Niente “Party de bureau”

Le attuali misure sanitarie in vigore saranno mantenute. Nelle zone rosse, ristoranti, cinema, teatri e palestre rimarranno chiusi fino all’11 gennaio così come saranno vietati i “party de bureau” mentre gli spostamenti da una regione all’altra saranno sconsigliati.

«Qeusta decisione – ha spiegato il Primo ministro – può essere considerata un contratto morale con i quebecchesi perché la famiglia è al centro della nostra vita e abbiamo bisogno di fare il pieno di energie».

Teoricamente i quebecchesi potrebbero vedere 9 persone diverse durante i 4 giorni permessi, per un totale di 36 contatti ma «meno riunioni si hanno in quei 4 giorni – ha precisato è il Dr. Arruda – e meglio è. Non è perché è permesso di festeggiare 4 giorni che bisogna necessariamente farlo», ha esclamato!

La decisione del Governo del Québec non è piaciuta troppo al Primo ministro canadese Justin Trudeau preoccupato del fatto che, secondo la stima più pessimistica dell’Agenzia della salute pubblica del Canada (ASPC), il numero di casi quotidiani di contagio potrebbe aumentare fino a 60.000 se i contatti sociali aumenteranno.

Le vacanze scolastiche

In virtù del piano del Governo le scuole del Québec saranno chiuse a partire dal 17 dicembre ma l’insegnamento a distanza dovrà essere offerto fino al 22 dicembre compreso. Le scuole primarie riapriranno lunedì 4 gennaio 2021 mentre le secondarie lunedì 11 gennaio; dal 4 all’11 è previsto per queste ultime l’insegnamento a distanza.

Il piano del Governo del Québec – hanno avvisato le autorità – potrebbe cambiare se la situazione sanitaria si deteriorerà nei prossimi giorni. «Una cosa è certa: riunirsi in famiglia – ha avvertito il Dr Arruda –  non significa non rispettare le attuali regole sanitarie in vigore come il distanziamento fisico, l’uso delle mascherine e il lavaggio frequente delle mani». Buon Natale a tutti!

 

 

 

 

 

 

 

More Like This