Quebec
15:11pm18 febbraio 2021 | mise à jour le: 18 febbraio 2021 à 15:11pmReading time: 3 minutes

I truffatori approfittano della pandemia e non solo

Le preziose informazioni del Centro canadese antifrode (CAFC)

I truffatori hanno approfittato e approfittano dell’isolamento, dell’incertezza e della paura dei canadesi per estorcere loro del denaro.

Secondo i dati forniti dal Centro canadese antifrode (CAFC) le vittime di truffe in Canada sono passate dalle 28 574 del 2019 alle 40 612 del 2020. Sono state registrate oltre 68 000 segnalazioni di frode contro le 56 089 dell’anno precedente. Le perdite finanziarie associate alle frodi nel 2020 sono ammontate a poco più di 106 milioni di dollari.

Una parte degli stratagemmi utilizzati per frodare sono legati alla pandemia. Tra il 6 marzo 2020 e il 31 gennaio 2021, le frodi relative al Covid-19 hanno prodotto 11 502 segnalazioni e hanno fatto 9 797 vittime, per una perdita finanziaria stimata intorno ai 7 milioni.

 

Falsi siti web del governo e vaccini fasulli

La frode viene spesso commessa online, un modo poco costoso per raggiungere il maggior numero possibile di persone. Gli stratagemmi sono molteplici. Ad esempio, viene offerto un sostanzioso prestito, senza interessi, per superare la crisi. La “vittima” viene invitata a fare clic su un link che porta verso un sito governativo fasullo che, in realtà, è un sito “trappola” (di “phishing”, fatto apposta per carpire dei dati riservati, bancari o personali, pieno di software malevoli-malware).

Sono molte le sollecitazioni che arrivano via web

Sui siti fasulli vengono anche offerti test o vaccini anticovid, ovviamente falsi. La CAFC, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni di frodi e truffe relative ai vaccini Covid-19, ha avvisato di non acquistarli online o da fonti non autorizzate.

 

Truffe “sentimentali”

Secondo il CAFC, tra le frodi più in voga in questo momento ci sono quelle relativiealle persone che, in cerca di compagnia o di un nuovo amore, si rivolgono ai siti d’incontro o ai media sociali. Il truffatore cerca di intrattenere con la potenziale vittima una relazione virtuale allo scopo di guadagnarsi la fiducia e l’affetto. Invia dei messaggi per e-mail e utilizza dei falsi profili sui siti d’incontro. Una volta conquistata la vostra fiducia inizia a chiedervi dei soldi per pagare un viaggio, per pagare delle spese mediche, per aiutare la propria famiglia in difficoltà, oppure per chiedervi di investire insieme in un’impresa.

La maggior parte dei truffatori sono dei professionisti della truffa e faranno di tutto per convincervi a cedere alle loro lusinghe. Diffidare, sempre! In caso di dubbio, segnalare il caso al CAFC.

 

Revenu o Service Canada

Le false telefonate dell’Agenzia delle Entrate canadese (Agence du revenu du Canada), che si erano attenuate all’inizio della pandemia, sono riprese all’inizio della seconda ondata di infezione. Un truffatore si fa passare per un impiegato dell’Agenzia o di “Service Canada”, affermando che avete un problema con il vostro Numero di Assicurazione Sociale (NAS), oppure che siete oggetto di una denuncia o che dovete pagare degli arretrati o altro ancora e che se non lo fate immediatamente siete passibili di arresto o dovete pagare una grossa multa. I truffatori possono chiedervi di fare il pagamento tramite un’agenzia di trasferimento di fondi, per carta di credito o tramite una carta-regalo (iTunes, Google Play o Steam).

I principali scenari utilizzati dai truffatori sono ben descritti sul sito del Centro canadese antifrode (CAFC). Se ricevete una e-mail o un text-message o una telefonata di questo genere non esitate a segnalarli al Centro, al quale potete rivolgervi anche per avere informazioni in merito:

https://antifraudcentre-centreantifraude.ca/index-fra.htm

Tel.: 1-888-495-8501 (dal lun. al ven. 09:00-16:45)

 

I dati di gennaio 2021

Segnalazioni di frodi: 4 833

Vittime di frodi: 3 313

Perdite finanziarie legate alle frodi: 10,1M$

 

More Like This