Quebec
14:19pm16 giugno 2020 | mise à jour le: 16 giugno 2020 à 14:19pmReading time: 2 minutes

I centri fissi e mobili per fare il test Covid-19

I centri fissi e mobili per fare il test Covid-19
Photo: Foto cortesiaL'autobus per i test Covid-19 si fermerà il 21, 22 e 23 giugno, dalle 10 alle 16, presso la Maison culturelle et communautaire de Montréal-Nord, al 12 004 boulevard Rolland

Il CIUSSS NIM e le comunità culturali

Nel quadro dello sforzo per eradicare o contenere il più possibile la pandemia di coronavirus, il Centre intégré universitaire de Santé et de Service sociaux du Nord-de-l’Île-de-Montréal (CIUSSS NIM) ha moltiplicato gli sforzi per offrire alla popolazione il maggior numero possibile di centri (“clinique de dépistage”), fissi e mobili, con o senza appuntamento, dove poter fare il test antiCovid-19.

Il CIUSSS NIM copre un vasto territorio dell’isola di Montréal compreso tra Ahuntsic, Bordeaux-Cartierville, Montréal-Nord, Saint-Laurent, Villeray, Petite-Patrie, per un totale di circa 445.000 persone, territorio che presenta un alto numero di contagi, sul quale vivono numerose comunità culturali. Il 40% della popolazione, infatti, è nata fuori del Canada e il 9% vi è immigrato negli ultimi 5 anni.

Nel corso di una conferenza stampa virtuale i responsabili del CIUSSS NIM, Zina Benshila, direttrice aggiunta dei servizi medici di prima linea, Cathy Dresdell, direttrice amministrazione dei programmi e la dott.ssa Mélanie Lussier, hanno illustrato le principali problematiche del territorio ed indicato i punti dove potersi recare per sottoporsi al test, elemento considerato essenziale per poter controllare efficacemente il diffondersi del contagio. Tra di essi vi sono anche degli autobus che percorrono il territorio in modo da poter seguire il “ritmo” della pandemia e andare là dove la situazione è più difficile, capaci di fare circa 200 test al giorno.

«Oltre alle cliniche per i test – hanno detto i responsabili – vi è tutta un’equipe a disposizione della popolazione in modo da poter fornire i risultati il più presto possibile e offrire tutti i consigli utili alla popolazione. Le comunità culturali – spiegano – hanno la tendenza a vivere maggiormente insieme e, in caso di contagio, preferiscono l’isolamento volontario piuttosto che rivolgersi ai centri per fare i test. Inoltre, alcuni temono che recarsi in questi centri aumenti il rischio di contagio. Ma tutto – avvertono le autorità – viene fatto nella massima sicurezza e in più il nostro personale è il riflesso della popolazione multiculturale del territorio».

Da qui la necessità e l’appello alla popolazione a sottoporsi al test per evitare che inconsciamente si possano contagiare altre persone.

Per tutte le informazioni, per conoscere i centri, fissi e mobili, dove si effettuano i test, gli indirizzi e gli orari:

https://santemontreal.qc.ca/population/coronavirus-covid-19/depistage-covid-19-a-montreal/

oppure:

https://www.ciusssnordmtl.ca/soins-et-services/coronavirus-covid-19/cliniques-de-depistage/