Sections

Da Messina a Montréal con successo!

Pubblicato il 28 novembre 2017

Un momento dell'esibizione degli Atmsfera Blu

La tournée degli Atmosfera Blu

La seconda esperienza in Canada per gli Atmosfera Blu si è rivelata una soddisfazione ancora più grande. La band messinese è tornata a Montréal dopo un anno e mezzo, su richiesta dell'Associazione messinese di Montréal, e la comunità italiana si è impegnata molto per riuscire ad ascoltare di nuovo la loro musica.

Questa volta, però, gli eventi in programma sono stati di spessore ancora maggiore: oltre al buffet Il Gabbiano, dove la band si è esibita per una serata danzante riservata all'Associazione, gli Atmosfera Blu hanno calcato i palcoscenici di due teatri importanti di Montreal: il Theatre des Jardins di Ville La Salle e il Teatro Mirella e Lino Saputo al Centro Leonardo Da Vinci.

I due appuntamenti sono stati dedicati agli immigrati che tanti anni fa hanno lasciato l'Italia per trasferirsi nel continente americano in cerca di una vita migliore.

Il pubblico ha apprezzato moltissimo le scelte musicali del gruppo: quando Giuseppe, frontman e fisarmonicista, anticipava il brano successivo, la gente presente in sala rispondeva immediatamente con commenti e applausi. Ogni canzone, infatti, conserva ricordi diversi e importanti per ognuno, e riascoltarle, interpretate da un gruppo siciliano, ha suscitato in molti un'emozione speciale. La band ha proposto i grandi classici italiani ed internazionali che sapevano che il pubblico avrebbe sicuramente apprezzato. A fine spettacolo, infatti, in tanti si sono avvicinati agli Atmosfera Blu ammettendo di essersi commossi nel risentire canzoni che li avevano accompagnati nel loro viaggio verso il Canada e negli anni a venire, ringraziando la band per aver dato loro la possibilità di rivivere emozioni e ricordi legati all'Italia.

La voce di Annamaria Lanza, ancora una volta, ha incantato tutti: ha cantato svariati generi musicali in tre lingue, ricevendo ovazioni e tantissimi complimenti.

Il consiglio d'amministrazione dell'Associazione messinese di Montréal

Giuseppe Santamaria, oltre a cantare e suonare i suoi strumenti, la fisarmonica e la tastiera "a tracolla", è riuscito a creare un forte feeling con il pubblico, alternando momenti di grande intensità emotiva a momenti di allegria.

Al resto ci hanno pensato gli altri componenti della band, accompagnando i cantanti e interpretando brani di grande effetto. Grazie al repertorio presentato, ognuno ha avuto il proprio spazio da solista, e, anche per loro, applausi e complimenti: le tastiere di Mariangela Santamaria, il clarinetto e i sax di Franco Venuto, i sax di Alberto Impalà e la batteria di Peppe La Spada.

Queste le parole di Giuseppe Santamaria a nome della band: «È stato un onore per noi salire su palcoscenici così importanti, e sentirsi dire grazie per aver portato un po' di Italia, tutto ciò ci ha commossi. Ringraziamo tutti ma soprattutto l'Associazione messinese, nella persona del suo presidente Franco Mendolia che, aiutato dal nostro ormai carissimo amico Tonino Mendolia, ci ha ospitati in modo davvero straordinario, curando ogni più piccolo dettaglio».

Oltre alla musica, la band messinese ha consegnato a Franco Mendolia, che proprio in occasione del concerto del 10 novembre ha ricevuto per mano del Console Marco Riccardo Rusconi l'onorificenza di Cavaliere della Repubblica, una targa da parte dell'amministrazione comunale di Barcellona Pozzo di Gotto, grazie al volere dell'assessore Gianluca Sidoti e del Sindaco Dott. Roberto Materia. Questo progetto è stato reso possibile anche grazie al sostegno del Governo Canadese.

(Comunicato)