Sections

Hamilton beffa la Ferrari nel GP d'Italia

Pubblicato il 5 settembre 2018

Il gruppo di Montréal al Gran Premio d'Italia a Monza

©Foto cortesia

Il britannico precede Raikkonen. Vettel, che errore!

Al volante con Pino Asaro   p.asaro@lubital.ca

 

La Monza tinta di rosso e forte della prima fila ottenuta nelle qualifica si aspettava ben altri risultati.

Invece altra amara conclusione al termine di una gara dalle premesse più rosse che mai. A spuntarla alla fine è stato sempre Hamilton che ha guastato la festa alle Rosse.

La bordata di fischi prima e dopo la gara sembra averlo motivato ancora di più per avere ragione di Vettel prima e Raikkonen a qualche giro dall'arrivo.

In realtà, Vettel ha commesso un gravissimo errore, alla prima variante dopo la partenza così da aprire la porta ad Hamilton che, come un felino, si è infilato nonostante Vettel volesse chiudere la traiettoria. Manovra purtroppo non riuscita e ovvia collisione tra i due con Vettel finito in testa coda e con danni all'alettone. Sosta ai box e fine dei sogni di gloria per il tedesco anche se la speranza è sempre l'ultima a morire.

Di Raikkonen possiamo solo confermare quanto è risultata sbagliata la strategia del box Ferrari che ha voluto farlo rientrare 8 giri prima di Hamilton. Qui la Ferrari ha perso una corsa che il finlandese avrebbe strrameritato di vincere.

Ma il "tappo Bottas", rimasto in pista con il preciso compito di rallentare Raikkonen, ha avuto l,effetto di annullare il vantaggio di 6 secondi su Hamilton per il quale, con gomme più nuove rispetto a Raikkonen, il sorpasso nel finale è stato un gioco da ragazzi.

Bottas è stato premiato con il podio dopo la penalty di 5 secondi a Verstappen retrocesso addirittura dietro a Vettel finito quarto. "King Lewis" si vendica così dei fischi con un allungo di 30 punti su Vettel e un campionato tenuto in gioco dalla matematica.

Al sesto posto è giunto Ocon, al settimo Perez, seguito da Sainz, dal "nostro" Stroll e da Sirotkin.

In conclusione, questa è una sconfitta che brucia e potrebbe lasciare dei segni per tanto tempo. Prossima gara il 16 settembre a Singapore.

 

CLASSIFICA PILOTI

L. Hamilton (Mercedes) p. 256

S. Vettel (Ferrari) p. 226

K. Raikkonen (Ferrari) p. 164

V. Bottas (Mercedes) p. 159

M. Verstappen (Red Bull) p. 130

D. Ricciardo (Red Bull)  p. 118

N. Hulkenberg (Renault) p. 52

K. Magnussen (Haas) p. 49

S. Perez (Force India) p. 46

E. Ocon (Force India) p. 45

F. Alonso (McLaren) p. 44

C. Sainz (Renault) p. 34

P. Gasly (Toro Rosso) p. 28

R. Grosjean (Haas) p. 27

C. Leclerc (Sauber) p. 13

S. Vandoorne (McLaren) p. 8

L. Stroll (Williams) p. 6

M. Ericsson (Sauber) p. 6

B. Hartley (Toro Rosso) p. 2

S. Sirotkin (Williams) p. 1

 

CLASSIFICA COSTRUTTORI

Mercedes p. 415

Ferrari p. 390

Red Bull  p. 248

Renault p. 86

Haas p. 76

McLaren p. 52

Toro Rosso p. 30

Alfa Romeo Sauber p. 19

Williams p. 7

Force India p. 0