Canada
17:13pm10 novembre 2020 | mise à jour le: 10 novembre 2020 à 17:13pmReading time: 3 minutes

11 novembre: Giorno della Memoria

11 novembre: Giorno della Memoria
Photo: Foto cortesia Ministero Affari VeteraniIl ministro Lawrence MacAulay durante una cerimonia in memoria dei caduti delle guerre

Messaggio dell’On. Lawrence MacAulay, Ministro degli affari dei veterani e Ministro associato della Difesa nazionale

 

«Quest’anno sottolineeremo in maniera diversa il periodo dedicato alla Memoria.

In tempi normali, avremmo fatto dei piani per riunirci – portando il papavero all’occhiello dei nostri cappotti – intorno ai monumenti commemorativi che si trovano nel cuore delle nostre città e paesi.

Ad Ottawa si riuniscono decine di migliaia di persone e una parte del centro viene chiusa. In seno alle collettività più piccole sparse ai quattro angoli del paese, questi momenti di raccoglimento rivestono un carattere più personale, dei monumenti di piestra sui quali sono scolpiti i nomi dei soldati caduti in combattimento un secolo fa; delle cerimonie alle quali assistono le famiglie, padri, madri, figli, figlie di coloro che abbiamo perso in Afghanistan.

Degli anziani che si appoggiano su un bastone, dei giovani con le loro medaglie. Una tromba suona, poi il silenzio. Per due minuti ci raccogliamo in un silenzio solenne.

È quello che dovrebbero fare tutti i canadesi nel Giorno della Memoria. Ma non quest’anno.

Poiché i grandi raduni pubblici sono impossibili, quest’anno non si terrà la tradizionale cerimonia del Giorno della Memoria.

Tuttavia, non lasceremo passare il mese di novembre senza rendere omaggio a coloro che hanno combattuto e sono morti al servizio del Canada; non lo lasceremo passare senza ringraziare chi continua a indossare la divisa anche oggi.

Anche se la Royal Canadian Legion terrà lo stesso la sua cerimonia annuale ad Ottawa, vi chiediamo di guardare la cerimonia da casa piuttosto che di riunirsi con migliai di persone davanti al Monumento Nazionale dei caduti ad Ottawa.

Piuttosto che rendervi sul luogo previsto per le attività al quale siete abituati a partecipare, potrete guardare la cerimonia in televisione o in diretta su Facebook ed osservare i due minuti di silenzio alle ore 11:00

Spero, inoltre, che potrete appoggiare la campagna annuale dei papaveri, facendo una donazione alla sezione locale della Royal Canadian Legion e indossando un papavero.

Tutti i dettagli sono sul sito: www.legion.ca

Inoltre, il sito https://www.veterans.gc.ca/fra contiene molte informazioni di carattere storico e altre informazioni su cosa si può fare per ricordare i nostri caduti e i nostri veterani da casa.

 

Il “dovere” di non dimenticare

Non potremo stare insieme, ma questo non significa che non ricorderemo.

Ricorderemo i canadesi e i terranoviani che si precipitarono fuori da una trincea fangosa sul fronte occidentale e non tornarono mai più.

Ricorderemo coloro che hanno liberato l’Europa dall’occupazione nazista o sono sopravvissuti alle condizioni più dure in un campo di prigionia giapponese.

Promettiamo di trasmettere le storie degli uomini e delle donne che siamo fortunati ad avere ancora con noi.

Ricorderemo i canadesi che si sono fatti avanti per servire in tempo di guerra e di pace con la nostra bandiera sulla spalla, dalle colline della Corea alle montagne dell’Afghanistan ed oltre.

E ringrazieremo coloro che continuano oggi ad indossare l’uniforme, sia durante l’addestramento che durante le operazioni in mare aperto e quelli che risiedono nelle nostre case di assistenza per anziani proprio qui in Canada.

Da più di centocinquant’anni rappresentano il meglio di noi. La loro è un’eredità di servizio e sacrificio che tutti noi abbiamo il dovere di ricordare e portare avanti in un momento come questo.

In maniera diversa ma li ricorderemo.

Non dimenticheremo mai».