Canada
15:49pm4 febbraio 2022 | mise à jour le: 4 febbraio 2022 à 15:49pmReading time: 2 minutes

Il Canada premia l’abruzzese Angela Arnone per il suo impegno

Il Canada premia l’abruzzese Angela Arnone per il suo impegno
Photo: AiseAngela Arnone vive ad Ortona da 35 anni

Aise – Ad Angela Arnone, britannica di origini italiane che vive a Ortona da 35 anni, il Governo del Canada ha riconosciuto il Meritorious Service Decorations – Civil Division, per il profondo impegno a favore della comunità canadese.  È la più alta onorificenza che può ricevere un civile come riconoscimento per i servizi resi al Governo Canadese.

La notizia è riportata nella Gazzetta Ufficiale del Canada.

Arnone è un’affermata traduttrice ed interprete, organizzatrice di eventi e tour speciali.

Approdata in Abruzzo, ha iniziato ad erudirsi sulla storia della Battaglia di Ortona, la “battaglia dimenticata”. In un primo momento ha prestato la sua abilità linguistica per la stesura e la traduzione del fumetto “1943: la via per Ortona”, conoscendo durante le interviste alcuni veterani della battaglia.

Dopo la pubblicazione in Canada del fumetto tradotto, è stata contattata da associazioni di veterani e dall’ambasciata canadese di Roma per assistenza nell’organizzazione della celebre “Cena di Riconciliazione” del 1998, che ha visto intorno allo stesso tavolo vecchi nemici tedeschi e canadesi, e civili ortensi alla vigilia di Natale.

Da allora, invitata a fungere da rappresentante del reggimento armato Three Rivers, ha sviluppato un progetto articolato di memoria canadese su territorio ortense che ha visto l’installazione del monumento Prezzo della Pace e successivamente il cambio denominazione del sito in Piazza degli Eroi Canadesi; l’apertura del Muba – Museo della Battaglia di Ortona; l’installazione del monumento Athena; l’organizzazione di incontri, eventi, convegni sull’argomento; raccolta di reperti preziosi per il museo; l’installazione di targhe commemorative; traduzioni di copiosi testi riguardanti la battaglia e assistenza a studiosi canadesi della battaglia per la stesura di tesi di laurea e ricerche per libri e documentari, il più recente il volume “I pellerossa che liberarono l’Italia” di Matteo Incerti; e non ultimo, il supporto ai vari reggimenti che hanno combattuto ad Ortona durante la Campagna d’Italia. Accoglie spesso figure militari e diplomatiche canadesi di spicco, che accompagna nei luoghi della battaglia, e assiste i famigliari di veterani che cercano notizie sui trascorsi dei loro congiunti durante la presenza ad Ortona nel 1943–44.

 

More Like This