In primo piano
15:24pm8 settembre 2020 | mise à jour le: 8 settembre 2020 à 15:32pmReading time: 4 minutes

Piccoli “guerrieri” contro il “grande” virus

Piccoli “guerrieri” contro il “grande” virus
Photo: Foto cortesiaClaudia Amato e Jennifer Nozzolillo autrici del libro

Un libro per vincere le paure legate alla diffusione del Covid-19

Scritto da Claudia Amato e illustrato da Jennifer Nozzolillo, “Stay Safe Little One – A story about a big virus and many little warriors“, la cui versione in francese si intitola “Sois prudent, mon petit – Une histoire d’un grand virus et de plusieurs petits guerriers”, è un libro che le due autrici hanno concepito per aiutare i più piccoli a superare le paure legate alla diffusione del coronavirus, ed a guardare al futuro con rinnovato ottimismo.

«Ho scritto questo libro – spiega Claudia, madre di tre bambini di 10, 8 e 5 anni – nel mese di marzo quando è iniziata la diffusione della pandemia. Ero a casa con i miei figli, guardavo le notizie, le varie conferenze stampa e sentivo che i miei figli, erano un po’ ansiosi. Anch’io, vedendo tutto quello che succedeva intorno a me, ero molto nervosa. Allora mi è venuta l’idea di scrivere una storia che poi, incoraggiata anche da mio marito che l’aveva trovata molto interessante, ho letto ai miei figli che si sono sentiti in qualche modo “riconfortati” dalle mie parole.

La storia parla di come fare per restare in buona salute: lavarsi spesso le mani, rimanere a casa, seguire certe regole e soprattutto di pensare ad un futuro che sarà sicuramente migliore, che questa, in fondo, è solo una parentesi da superare tutti insieme.

Poi – prosegue Claudia, nata a Montréal da madre d’origine calabrese e padre d’origine casertana – ho chiamato la mia amica Jennifer, di professione grafista. Ci conosciamo dai tempi della scuola. Le ho chiesto se era disposta a fare le illustrazioni del libro e lei mi ha detto subito di sì. Da quel momento abbiamo lavorato molto forte per completare il libro uscito, a luglio, dapprima in inglese, poi in francese, poi in spagnolo ed ora anche in italiano con il titolo: “Stai al sicuro piccolo mio – Un racconto di un grande virus e di tanti piccoli guerrieri”».

La copertina del libro in versione italiana

Piccoli suggeritori

«Avendo perso il mio posto di lavoro proprio a causa della pandemia ho pensato – afferma Jennifer, madre anche lei di tre figli di 7, 5 e 2 anni – che quella del libro fosse per me una bella opportunità anche perché avevo un po’ più di tempo libero a disposizione. Così mi sono lanciata nelle illustrazioni. I miei figli erano presenti mentre le facevo così hanno visto tutto e mi hanno suggerito anche alcune idee interessanti. Ho pensato di fare delle illustrazioni molto colorate per dare un po’ più di allegria alla storia, ispirandomi anche all’arcobaleno di “Andrà tutto bene” e di disegnare dei bambini dai tratti differenti, di varie etnie, in modo che tutti potessero riconoscersi nelle figure. Montréal e il Québec sono una realtà multietnica e multiculturale. Anche noi lo siamo. Io sono nata a Montréal ma i miei nonni vengono da Pontelandolfo e Morcone, in provincia di Benevento, e da Frosolone, in provincia di Isernia; mia madre è nata in Argentina e a casa parliamo spagnolo, italiano, inglese e francese».

 

Quali sono stati i commenti al vostro libro?

«Molti genitori ci hanno detto che i loro figli volevano che gli leggessero il libro non solo una ma più volte prima di andare a letto. Per noi questo è un gran complimento. Il libro è stato letto anche in diverse “garderie” e le maestre ci hanno riferito che i bambini si sentivano riconfortati da quello che c’era scritto. Ora il nostro obiettivo è di vendere più copie possibili non per fare soldi ma perché una parte del ricavato della vendita andrà al “Fondo Covid-19” del Jewish General Hospital proprio per incrementare la lotta alla pandemia».

 

Come hanno reagito i vostri figli al Covid-19?

«I miei figli – risponde Claudia – hanno “assorbito”, in qualche modo, tutte le notizie che circolavano e le mie preoccupazioni. Avevano un po’ paura ma ad un certo punto ci siamo concentrati su tutto quello che potevamo fare per restare al sicuro ed hanno capito che è un momento particolare che dobbiamo vivere insieme ma che poi, se rispettiamo le regole, andrà sicuramente meglio».

«I miei figli – aggiunge Jennifer – forse perché sono un po’ più piccoli erano preoccupati dal fatto che non potessero più uscire per andare a vedere gli amici. Quella è stata la cosa più difficile per loro».

 

Dove trovare il libro

Il libro è disponibile su http://www.amazon.ca inserendo il titolo nella lingua desiderata.

La versione inglese/francese è disponible anche su: https://www.moxokids.com/product/stay-safe-little-one/

È possibile acquistare il libro presso i seguenti negozi:

  1. Les essentials Covid-19 sur Park Av
  2. Decor en Folie sur Maurice Duplessis
  3. Indigo – Dix Trente

Media sociali: Facebook and Instagram @staysafelittleone