In primo piano
14:50pm7 novembre 2017 | mise à jour le: 7 novembre 2017 à 14:50pmReading time: 3 minutes

Per sconfiggere la malattia policistica renale

La marcia e il Caffè scientifico del 17 novembre

Il momento della partenza della marcia del 17 settembre scorso. Al centro, la signora Luisa Miniaci-Di Leo in compagnia, tra gli altri, del deputato Baylis, del Ministro Leitao e del sindaco Janiszewski

Foto: leofrederik@hotmail.com

Domenica 17 settembre si è svolta, al Parco Dollard-des-Ormeaux, “Walk to end PKD”, la marcia di sensibilizzazione e di raccolta fondi per la ricerca sulla malattia policistica renale (MPR/PKD), una malattia caratterizzata dalla formazione di cisti multiple nei reni (che, in tal modo, aumentano di volume fino a 20 volte il loro peso normale con le conseguenze che si possono immaginare), per la quale al momento non esistono delle cure efficaci.

«Sono più che soddisfatta di come è andata questa marcia alla quale – ha detto la signora Luisa Miniaci-Di Leo, coordinatrice della sezione montrealese della Fondazione PKD del Canada – hanno partecipato circa 275 persone.

La gente è venuta da ogni angolo dell’isola di Montréal e anche da fuori. Vi erano familiari e amici delle persone malate ma anche diversi medici degli ospedali Lakeshore, Montréal General e Royal Victoria, oltre che la ricercatrice  Chiara Gamberi e la dott.ssa Marie Trudel, direttrice della ricerca genetica sulla MPR all’Istituto di Ricerca Clinica di Montréal. Alla marcia hanno partecipato anche numerose personalità del mondo politico tra cui il deputato federale di Pierrefonds-Dollard Frank Baylis, il Ministro delle Finanze del Québec Carlos Leitao e il sindaco di DDO Ed Janiszewski.

La marcia ci ha permesso di raccogliere circa 13.000$ che, insieme ai soldi raccolti durante le marce svoltesi in altre città del Canada, saranno devoluti alla ricerca per trovare un rimedio alla malattia che colpisce un canadese su 500».

 

Il Caffè scientifico

«Ma la cosa importante – aggiunge la signora Luisa – è che di questa malattia se ne parli, che la gente la conosca e che coloro che ne sono colpiti possano contare su tutta l’informazione e il sostegno disponibili».

Proprio per fare il punto della situazione sulla MPR e per fornire il massimo dell’informazione possibile, venerdì 17 novembre, dalle 18:30 alle 20, si terrà, presso il Centro Comunitario DDO (12.001 boul. De Salaberry), con ingresso e parcheggio gratuito, un “Caffè-scientifico”, con musica e rinfresco, «durante il quale – spiega la ricercatrice Chiara Gamberi che oltre ad essere conferenziera sarà anche moderatrice dell’evento – in un’atmosfera conviviale, il pubblico, di esperti e non, potrà saperne di più sulla malattia vista da diverse prospettive: quella del paziente, del nefrologo e degli scienziati che ne studiano il meccanismo (in gran parte sconosciuto e molto complesso) per trovare una soluzione.

Le presentazioni saranno in inglese. In tutto vi saranno 5 interventi e la possibilità di porre delle domande e di dialogare».

Per conoscere la lista dei conferenzieri visitare il sito: http://www.endpkd.ca/sciencecafe2017. Per ulteriori informazioni chiamare la signora Luisa Miniaci-Di Leo al 514-501-9924; montrealchapter@endpkd.ca