In primo piano
22:00pm29 gennaio 2021 | mise à jour le: 29 gennaio 2021 à 22:00pmReading time: 5 minutes

Milan è ‘campione d’inverno’ ma la Juventus è campione nei social

Milan è ‘campione d’inverno’ ma la Juventus è campione nei social
Photo: AnsaLa Juventus è la squadra più seguita sui social

Ansa – Si è concluso il girone di andata del campionato di Serie A di calcio. Campionato con il Milan “campione d’inverno” davanti all’altra squadra meneghina per soli due punti e un folto gruppo di inseguitori con pochi punti di distacco.

Se dunque il campionato è tutt’altro che chiuso, come sta andando l’altro campionato, quello della comunicazione sui social da parte delle venti squadre iscritte al campionato 2020/21?

Per dare una risposta al quesito, DataMediaHub nell’ambito della collaborazione con l’ANSA per il monitoraggio e l’analisi di conversazioni e trend social sui principali argomenti di interesse, ha analizzato il numero di fan/follower, le interazioni e il tasso di interazione (o engagement rate che dir si voglia) per ciascuna squadra, sulle due piattaforme social con la maggior audience, con il maggior numero di utenti.

L’analisi è stata condotta dal 19 settembre 2020, prima giornata del campionato, al 25 gennaio scorso ultima giornata del girone di andata.

Dovendo fare l’estrema sintesi dei risultati emergenti potremmo dire che c’è la Juventus, e poi tutte le altre squadre a grande distanza.

Su Facebook la Juventus conta la straordinaria cifra di oltre 43.5 milioni di fan. Un numero molto elevato, che è poco meno del doppio delle due inseguitrici sul social più popoloso del pianeta, ma che si confronta con i 124.5 milioni di fan del suo giocatore più celebre: Ronaldo.

Seguono, rispettivamente a 27.4 e 25.1 milioni di fan le due squadre milanesi: Inter e Milan.

Ben distante, sotto i dieci milioni di fan, la Roma a circa il doppio del Napoli a circa 4.6 milioni di fan.

Delle venti squadre che partecipano al campionato solamente sette superano il milione di fan. In coda una delle neo-promosse, lo Spezia, con soli 64 mila e rotti fan. Ma naturalmente va considerato anche il bacino della popolazione per questa squadra, che nel linguaggio del calcio di una volta sarebbe stata definita una “provinciale”.

Se anche per quanto riguarda il numero di interazioni sostanzialmente il panorama cambia di poco, anche se ben il 98% delle interazioni sulla fanpage della Juventus, davanti a tutti con 32.7 milioni di interazioni, sono costituite dai “mi piace” e dalle altre reaction, mentre pesano solo l’1% sia i commenti che le condivisioni.

Al di là dei valori assoluti le sorprese arrivano dal tasso di interazione/coinvolgimento. Qui a stravincere non è più la Juventus ma la Lazio. La squadra allenata da Simone Inzaghi ha in fatti il tasso di interazione più elevato di tutti, lo 0,411%. Oltre il quadruplo della squadra guidata da Pirlo. Dei 2.2 milioni di interazioni sulla fanpage della Lazio l’88% è costituito dai like e dalle altre reaction, il 7% da commenti e il 6% dalle condivisioni.

Per una corretta lettura dei dati riepilogativi della presenza su Facebook delle venti squadre di calcio, si ricorda che il tasso di interazione, e dunque di coinvolgimento, è dato dal totale delle interazioni (like + reaction + commenti + condivisioni) per ciascun post diviso il numero di follower.

Su Instagram la distanza tra la Juventus e le altre squadre di calcio è ancora maggiore. Infatti, la squadra di Pirlo si attesta a 46.2 milioni di follower. Circa cinque volte tanto quelli della seconda squadra per numero di follower: il Milan a 9.3 milioni. Si inverte dunque la classifica rispetto a quella di Facebook con l’Inter in terza posizione a 6.2 milioni di follower. Invariate invece la quarta e quinta posizione occupate rispettivamente, come per Facebook, da Roma e Napoli.

Sempre in ultima posizione lo Spezia, che ha circa 57 mila follower. Ovviamente non bisogna dimenticare che, stando agli ultimi dati Istat disponibili, gli abitanti di Spezia e provincia sono poco più di 221 mila. Dando dunque per scontato che la stragrande maggioranza di chi segue la squadra di calcio su Instagram sia residente in tale provincia il risultato è tutt’altro che disprezzabile essendo 57 mila follower oltre un quarto (25.8%) dei residenti.

Sorprende invece il Bologna posizionato molto più in basso per numero di follower su Instagram rispetto alla sua posizione su Facebook. Per contro tenendo in considerazione la posizione, molto vicina alla zona retrocessione, con sole cinque partite vinte su diciannove giocate, ci si potrebbe sorprendere che comunque attorno al 15% della popolazione residente “ami” la squadra di calcio allenata da Mihajlović. Ma si sa che la fede calcistica spesso va al di là dei risultati puntuali ottenuti dalla squadra che ciascun tifoso ha nel proprio cuore.

Così come per Facebook anche su Instagram la Juventus straccia i propri avversari attestandosi oltre 250 milioni di interazioni. Numeri giganteschi che però in rapporto al numero di follower della squadra della famiglia Agnelli-Elkann non sono poi così straordinari.

E difatti il Milan riduce il gap attestandosi a uno su tre, per numero di interazioni, rispetto alla Juve. Campione per tasso di coinvolgimento è la squadra allenata da Vincenzo Italiano, lo Spezia, a ben il 5.2% di engagement rate. Questo nonostante l’incidenza del numero di video pubblicati dalla squadra ligure sul proprio profilo Instagram sia decisamente inferiore a quello di buona parte delle altre squadre.

Del resto postare i fatti propri su Instagram quando si ha la sbalorditiva cifra di 257.2 milioni di follower su questa piattaforma social, che generano, sempre dal 19/09/2020 al 25/01/2021, 635.8 milioni di interazioni, oltre il doppio della squadra in cui gioca, difficilmente poteva passare inosservato.

Più del doppio rispetto alla Juventus anche l’engagement rate del campione portoghese al 2.5% medio nel periodo preso in considerazione. Ma quasi la metà di quello di Pirlo, il suo allenatore, che seppure con un numero di follower decisamente inferiore (8.3 milioni) e un numero di interazioni infinitesimamente più basso (9.6 milioni), sia attesta ad un tasso medio di interazione del 4.2%.

In conclusione, se il campione d’inverno è il Milan, sui social invece è la Juventus a dominare, grazie soprattutto al fatto che il football club è sesto al mondo con 110 milioni di tifosi, che ne fanno la squadra italiana più tifata nel mondo.