In primo piano
17:12pm20 giugno 2017 | mise à jour le: 20 giugno 2017 à 17:12pmReading time: 6 minutes

Nel cuore della Piccola Italia

Incontro con Cristina D’Arienzo, direttrice generale della SDC-Petite Italie Marché Jean-Talon

Cristina D’Arienzo

f_intravaia

Con i suoi ristoranti, le sue gelaterie, i suoi negozi di alimentari  pieni di prodotti italiani, con la sua storia e con le sue attività che durante l’estate la rendono sempre più attraente, la Piccola Italia, e l’adiacente Mercato Jean-Talon, sono diventati ormai un punto di riferimento per i montrealesi in cerca di svago o di delizie gastronomiche.

A “vegliare” su questo angolo di Montréal, per cercare di renderlo sempre più attraente, c’è la Società di Sviluppo commerciale (SDC) Petite-Italie Marcato Jean-Talon, un organismo senza fini di lucro creato alla fine del 2009 con lo scopo di assicurare lo sviluppo economico della zona e  di valorizzarla. Ed è proprio questo il compito di <Cristina D’Arienzo, d’origine milanese, arrivata a Montréal nel 2013 per uno stage presso l’Istituto Italiano di Cultura, alla guida della SDC da 2 anni.

«Mi occupo dello sviluppo commerciale del quartiere – spiega Cristina – delle relazioni con la “Ville de Montréal” per i piani d’urbanismo, della promozione del quartiere e dei suoi commercianti utilizzando vari strumenti e di recrutare nuovi commercianti per riempire i locali che sono vuoti. Tutto ciò passa anche attraverso l’animazione e la creazione di eventi. Quando ho preso la direzione della SDC ho deciso di consolidare gli eventi che funzionano meglio, quindi di ridurne la quantità e di aumentare la qualità di quelli già esistenti».

 

Quali sono i principali eventi promossi dalla SDC?

«Le “grandi” attività, alcune delle quali rientrano nel quadro delle manifestazioni relative al 375mo anniversario della “Ville de Montréal”, inziano con il week-end della Formula Uno. Quest’anno, favoriti anche dal tempo splendido, abbiamo avuto davvero un bel successo. Il Gp del Canada segna l’inizio delle attività estive. I commercianti aprono le terrazze, espongono la loro merce, si “appropriano” del boulevard St-Laurent e dintorni.

In attesa della Settimana Italiana, che culminerà nel fine settimana dell’11-12 e 13 agosto, abbiamo il Cinema nel Parco Dante, tutti i mercoledì, dal 5 luglio al 2 agosto, alle ore 21. È un appuntamento giunto alla sua sesta edizione, diventato un punto di riferimento per la gente del quartiere che vive il parco come se fosse il loro giardino di casa, portendosi le sedie, facendo il picnic e assistendo ad un film italiano (con sottotitoli in francese o inglese). Prima di ogni film verrà proiettato un cortometraggio per mettere in valore gli autori del quartiere e il loro talento creativo.

Il 16 luglio, dalle ore 10, sarà la volta di “Fiat Breakout”, il Festival delle auto italiane sulla via Dante, che sarà chiusa al traffico, organizzato dal Club Fiat di Montréal.

Il 19 agosto, invece, sempre al Parco Dante, vi sarà una serata speciale dedicata ai videogiochi “giganti”, adatti non solo ai giovani ma a tutte le fasce d’età. Si tratta di un tentativo di unire le generazioni, di offrire qualcosa ai residenti più giovani, che sono sempre più numerosi, ma anche ai bambini e ai meno giovani. Noi vogliamo continuare a lavorare in questo senso e rendere il quartiere sempre più accogliente per tutte le età.

Con l’arrivo dell’autunno torna la “Settimana della Pizza” (1-7 ottobre). Organizzata finora esclusivamente nella Piccola Italia, quest’anno l’evento si estenderà a tutta la città di Montréal.

Infine, per dicembre, creeremo, in piazza Shamrock, un vero e proprio “Villaggio di Natale”. Vogliamo incoraggiare la gente a venire per vivere l’atmosfera natalizia nella Piccola Italia e … all’italiana!

Ci sono altri avvenimenti in ballo ma per il momento non abbiamo ancora le conferme ufficiali. Tutte le nostre attività e tutte le informazioni sulla Piccola Italia si ritrovano nella guida che pubblichiamo ogni anno e che è disponibile presso i dettaglianti della zona, presso i principali hotel e negli uffici di Tourisme Montréal».

 

Quanti esercizi commerciali ci sono nella PI?

 

«240. Di questi, il 40% è relativo alla ristorazione e al cibo tra caffè, bar, alimentari e ristoranti; il 20% ai servizi professionali: notai, contabili, avvocati, dentisti, ecc.; il resto è composto da negozi di abbigliamento, di commercio al dettaglio, parrucchieri, agenzie di viaggi, scuole di danza o fitness, ecc.».

 

Di questi 240 negozi quanti sono italiani?

«Il 40% vende prodotti italiani e sono gestiti da italiani. Faccio attenzione affinché questa percentuale non diminuisca; la nostra forza è che di questo 40% molti sono i negozi “storici”, conosciuti anche fuori della Piccola Italia, con una clientela ben stabilita come, tanto per fare alcuni esempi, la Fruiterie Milano o la Quincaillerie Dante».

 

E se qualche negozio volesse installarsi nella PI quali sono i vostri criteri e i vostri consigli?  

«Ci sono 2 obiettivi che bisogna considerare quando facciamo recrutamento commerciale: il primo è il tipo di offerta del negozio, cioè se quello che vende può avere una clientela e quindi funzionare sul lungo periodo perché non vogliamo che il negozio chiuda dopo due mesi.

Il secondo obiettivo è “l’identità italiana” perché è importante che l’anima commerciale del quartiere sia mantenuta e che la PI non si trasformi in qualcos’altro. Recentemente abbiamo fatto fare uno studio di mercato e le raccomandazioni finali sono state di insistere sul cibo perché la PI è riconosciuta come meta gastronomica, un po’ meno come posto dove andare ad acquistare scarpe o vestiti».

 

I consigli di Cristina

 

Abbiamo chiesto alla direttrice della SDC Cristina D’Arienzo alcuni suggerimenti su dove andare per mangiare qualcosa all’aperto, prendere un aperitivo, un gelato, divertirsi o fare lo shopping nella Piccola Italia. Ecco una selezione delle tante mete possibili.

 

Resto-bar terrazze

Tavolini sulla via St-Laurent

Sylvain Gagnon Photographer

INFERNO – Cucina italiana di qualità.

PIZZERIA GEMMA – Con terazza intima molto carina.

BIRRA – La nuova microbrasserie su St-Laurent, con terrazza più vasta dove si può anche prendere un aperitivo.

CORNELI – Terazza superdinamica con serate danzanti il giovedì.

TIKI BAR – (ha preso il posto del Cafè International), con una bella terrazza, dove bere cocktail e anche mangiare.

 

Gelaterie

PILE OU GLACE – Artigianale, con terrazza.

HAVRE-AUX-GLACES – Artigianale, al Mercato Jean-Talon, aperta fino alle 22, fanno il gelato senza lattosio.

La gelateria Pierino

f_intravaia

PIERINO – Gelato tradizionale italiano e gelato molle.

LA DIPERIE. Specializzati in gelato molle, con scelta enorme di guarniture

SAN GENNARO – Bar, caffè, pasticceria, pizza al metro e gelato, pochi gusti ma … squisiti!

 

Shopping

RACHELLE-BÉRY – Prodotti naturali, bio, senza glutine.

CHAUSSURES KRISS – Forse l’unico a Montréal che vende le “Superga”, celebra marca italiana.

LAURO – Conosciuto per le camicie su misura ma vende anche la rinomata marca italiana di occhiali “Persol”.

LE GIOIELLERIE – Bijouterie Italienne; Bijouterie Dominic; Oritalia.

 

Divertimento

NEVER APART – Galleria d’arte ai confini con la Piccola Italia, molto dinamica e giovanile, organizzano eventi vari, ogni due mesi fanno un vernissage.

PICNIC – Sotto gli alberi del parco della Piccola Italia. Il ristorante “Dinette Triple Crown” che si trova nei pressi, fornisce dei cestini da picnic con tanto di tovaglietta e posate.

PIANO PUBBLICO – Un pianoforte sulla via Shamrock a disposizione di chiunque voglia “strimpellare”.

GIOCHI E ALTALENA – Giochi per bambini e aree di riposo dove ci si può dondolare, sulla via Shamrock.

BOCCE – Pista di bocce al Parco Dante, frequentato anche dai più giovani.