In primo piano
13:59pm9 agosto 2022 | mise à jour le: 9 agosto 2022 à 14:03pmReading time: 5 minutes

È partita la 29ma edizione dell’ItalfestMTL (ex Settimana Italiana)

È partita la 29ma edizione dell’ItalfestMTL (ex Settimana Italiana)
Photo: Foto Fabrizio IntravaiaIl presidente Antonio Sciascia in compagnia di alcuni membri del consiglio d’amministrazione del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi che organizza l’ItalfestMTL

Il Festival si espande e arriva a Place des Arts

Subito una bella novità. Questa edizione dell’ItalfestMTL, iniziata il 5, e che sarà in cartellone fino al 20 agosto, uscirà dai tradizionali confini della Piccola Italia e degli altri quartieri e sbarcherà, per la prima volta nella sua storia, nel “tempio” dei grandi festival estivi, la Place des Arts (Esplanade tranquille), dove il 19 e 20 agosto alcuni artisti italiani e italo-canadesi avranno l’onore di esibirsi.

Portavoce di questa edizione è la cantante e autrice Lili-Ann De Francesco, la più giovane candidata ad aver partecipato alla popolare trasmissione televisiva “La Voix” che, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, svoltasi il 2 agosto scorso alla Casa d’Italia, si è detta molto contenta e riconoscente per questo ruolo attribuitole di portavoce ufficiale del festival. «Una bella occasione – ha sottolineato – per mettere in valore le radici italiane, casertane per l’esattezza, e poter condividere la mia passione per la musica con tutti gli spettatori dell’ItalfestMTL».

Dopo il saluto e gli auguri di Gino Vannelli, giunti attraverso un video-messaggio, ha preso la parola Antonio Sciascia, presidente del Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi (CNIC), l’ente che organizza l’evento, in collaborazione con diversi sponsor e partner. «Finalmente in presenza – è stata la sua prima riflessione – anche se il Festival avrà dei momenti in virtuale». Dopo aver salutato tutti i dignitari presenti e ringraziato gli sponsor, tra cui Mastro San Daniele, i partner, tra cui la Fondazione Comunitaria Italo-Canadese, la direttrice generale del CNIC Josie Verrillo, i collaboratori e il consiglio d’amministrazione, Antonio Sciasia ha sottolineato il fatto che quest’anno ricorre il 50° anniversario di fondazione del CNIC. «E non poteva esservi modo migliore per festeggiare tale ricorrenza – ha detto orgogliosamente – che portare il festival nel quartiere degli spettacoli dove i “nostri” artisti presenteranno degli spettacoli eccezionali! Invito, dunque, tutti – ha aggiunto – a partecipare alle tantissime attività in programma e a conoscere più da vicino le meraviglie dell’Abruzzo, la regione protagonista di questa 29° edizione».

Il Ministro del Patrimonio canadese e deputato di Honoré-Mercier Pablo Rodriguez saluta i presenti alla conferenza stampa di presentazione dell’evento

Dopo i saluti e gli auguri di buon festival da parte di Guy St-Onge, direttore vendite di Sofina Foods e del marchio Mastro San Daniele e di Nick Fiasche, vicepresidente della FCCI, ha preso la parola la Console Generale d’Italia a Montréal Silvia Costantini, che ha messo l’accento sull’Abruzzo «una regione – ha spiegato – ricca di storia, cultura e tradizioni, incastonata tra le più alte montagne degli Appennini e il mare cristallino dell’Adriatico, una regione che ha attraversato nel corso dei secoli tante difficoltà e che ha fatto prova di grande resilienza ed ingegnosità, l’Abruzzo “forte e gentile”. Auguro a tutti – ha aggiunto –  di approfittare appieno delle tante iniziative artistiche, musicali e gastronomiche dell’Italfest 2022 che evidenziano la grandezza della cultura italiana e della sua comunità a Montréal e in Québec.

La Console Generale d’Italia a Montréal Silvia Costantini ha sottolineato le bellezze dell’Abruzzo “forte e gentile”

Tra gli invitati alla conferenza stampa di presentazione del festival c’erano anche il Senatore Tony Loffreda, che si è complimentato con la “squadra” del CNIC per l’organizzazione del festival. «Malgrado il fatto che l’integrazione della comunità italiana nella società quebecchese e canadese sia ormai un dato di fatto è importante – ha detto – avere ogni anno un festival per promuovere la nostra cultura, per dimostrare chi siamo e cosa rappresentiamo.

Infine, i saluti e gli auguri di buon festival sono arrivati anche dalla sindaca dell’arrondissement di Villeray-St-Michel-Parc-Extension, Lorence Lavigne Lalonde, a nome della sindaca di Montréal Valérie Plante, dalla Ministra delegata dei Trasporti e responsabile della Metropoli e della regione di Montréal, Chantal Rouleau, e dal Ministro del Patrimonio canadese e deputato di Honoré-Mercier Pablo Rodriguez.

Per la programmazione completa dell’ItalfestMTL visitare il sito: https://www.italfestmtl.ca/  Buon festival a tutti!

 

Lili-Ann De Francesco: «Riscoprire la cultura italiana»

«La famiglia di mio padre viene da Caserta, mia madre è quebecchese. Sono il risultato – afferma la giovane protavoce dell’ItalfestMTL – di due culture che si incontrano e dialogano tra di loro. Ma la mia voglia di scoprire o riscoprire le radici italiane è sempre più forte. Il festival è l’occasione giusta per farlo, per conoscere nuovi artisti, la moda, i film, per approfondire questo lato che fa parte di me. Per questo sono veramente grata all’organizzazione del Festival, sia per avermi scelta come portavoce, che per offrirmi la possibilità di condividere la mia musica con il pubblico.

Llili-Ann De Francesco, portavoce dell’ItalfestMTL

Farò uno spettacolo (13 agosto, ore 20) durante il quale – aggiunge – proporrò diverse mie canzoni originali, qualche cover e alcune canzoni italiane. Sarà uno spettacolo per tutta la famiglia tanto che anche mio padre, chitarrista e cantante, sarà sul palco insieme alla mia band. Non mancate, non ve ne pentirete!»

 

 

 

 

 

 

 

 

 

More Like This