In primo piano
15:31pm30 agosto 2022 | mise à jour le: 30 agosto 2022 à 15:31pmReading time: 2 minutes

Un ricordo di Giuseppe Borsellino ad un anno dalla sua scomparsa

Un ricordo di Giuseppe Borsellino ad un anno dalla sua scomparsa
Photo: Foto cortesiaGiuseppe “Joe” Borsellino

di Filomena Alati Sclapari   –  f.alati@videotron.ca

È trascorso un anno da quel fatidico giorno (1° settembre 2021) in cui repentinamente una delle colonne più importanti della nostra comunità, Giuseppe Borsellino, ci ha lasciati.

La sua repentina scomparsa ha lasciato nel profondo dolore la consorte Elina Saputo Borsellino, due meravigliose figlie, Elena e Laura, con i rispettivi generi e nipoti, e l’intera famiglia Saputo, gli altri parenti, i dipendenti e numerosi amici.

Parlare di un essere umano di tale calibro non è cosa facile!  Un infaticabile lavoratore che dal nulla ha costruito un impero, soprattutto nel settore immobiliare. Tutto ciò che ha fatto ha generato molti frutti anche a beneficio della società. Infatti, la buonanima di Giuseppe Borsellino, “Joe” per gli amici, ha saputo condividere il frutto del suo lavoro e del suo saper fare con il prossimo. Fra i commenti letti su Facebook mi permetto di riportare quanto scritto in francese da un signore di nome Julien Kakpovi: “Sincères condoléances à la grande communauté italienne. C’est un grand homme toujours à l’écoute qui a beaucoup contribué pour la grandeur de sa communauté et le Canada. Paix à son âme”. Parole che riflettono la pura verità!

Borsellino, nonostante i suoi molteplici impegni, era sempre disponibile per chiunque si rivolgesse a lui. Il suo impegno sociale, la sua dedizione, ed il contributo da lui dato alla società in generale e soprattutto alla nostra comunità rimarrà negli annali. Imparentato con la famiglia Saputo per aver sposato la signora Elina, sorella di Lino Saputo, ha avuto il privilegio di avere al suo fianco una donna energica, intelligente, disponibile  ed altruista. Elina ha sempre sostenuto il consorte in tutte le sue iniziative sia di carattere privato che filantropico. Il detto che attribuisce parte del successo di un uomo al sostegno di una donna in questo caso prende tutto il suo senso.

Per riportare tutto ciò che riguarda l’aspetto filantropico del rimpianto Giuseppe Borsellino ci vorrebbero delle pagine. Ma un suo carissimo amico, con le seguenti parole, ha detto tutto: “Vorrei ricordare alla comunità francofona, alla comunità anglofona, alla comunità italofona ed ai diversi gruppi etnici che tutti, senza distinzione, abbiamo perso un degli esseri più umanisti  che il Signore abbia dato alla società”, parole testuali del suo fraterno amico Luigi Liberatore.

Concludiamo dicendo dal profondo del cuore: pace all’anima sua.

 

 

 

More Like This