In primo piano
20:53pm5 gennaio 2023 | mise à jour le: 5 gennaio 2023 à 20:53pmReading time: 3 minutes

Il saluto a Benedetto XVI: funerali a San Pietro

Il saluto a Benedetto XVI: funerali a San Pietro
Photo: Foto iStockPapa Benedetto XVI è scomparso all'età di 95 anni

ROMA\ aise\ – Una piazza gremita di fedeli ha partecipato questa mattina ai funerali di Benedetto XVI, il Papa emerito scomparso il 31 dicembre scorso all’età di 95 anni.

Un applauso ha accolto l’arrivo del feretro sul sagrato della Basilica di San Pietro dove sono state celebrate le esequie presiedute da Papa Francesco, che nell’omelia ha richiamato le ultime parole di Gesù sulla croce, “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”, citando a più riprese le parole del suo predecessore, tratte sia dalle omelie che dalle encicliche di Ratzinger.

“Anche noi, saldamente legati alle ultime parole del Signore e alla testimonianza che marcò la sua vita, vogliamo, come comunità ecclesiale, seguire le sue orme e affidare il nostro fratello alle mani del Padre: che queste mani di misericordia trovino la sua lampada accesa con l’olio del Vangelo, che egli ha sparso e testimoniato durante la sua vita”, ha detto Bergoglio prima di citare San Gregorio Magno che, al termine della Regola pastorale, “invitava ed esortava un amico a offrirgli questa compagnia spirituale: “In mezzo alle tempeste della mia vita, mi conforta la fiducia che tu mi terrai a galla sulla tavola delle tue preghiere, e che, se il peso delle mie colpe mi abbatte e mi umilia, tu mi presterai l’aiuto dei tuoi meriti per sollevarmi”.

È la consapevolezza del Pastore che non può portare da solo quello che, in realtà, mai potrebbe sostenere da solo e, perciò, sa abbandonarsi alla preghiera e alla cura del popolo che gli è stato affidato. È il Popolo fedele di Dio – ha detto ancora Francesco – che, riunito, accompagna e affida la vita di chi è stato suo pastore. Come le donne del Vangelo al sepolcro, siamo qui con il profumo della gratitudine e l’unguento della speranza per dimostrargli, ancora una volta, l’amore che non si perde; vogliamo farlo con la stessa unzione, sapienza, delicatezza e dedizione che egli ha saputo elargire nel corso degli anni. Vogliamo dire insieme: “Padre, nelle tue mani consegniamo il suo spirito”. Benedetto, fedele amico dello Sposo, – ha concluso – che la tua gioia sia perfetta nell’udire definitivamente e per sempre la sua voce!”.

Tra i presenti alle celebrazioni il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la premier Giorgia Meloni, il Ministro degli esteri Antonio Tajani e quello dell’economia Giorgetti e della cultura Sangiuliano, insieme a teste coronate e autorità estere.

Dopo l’Ultima Commendatio e la Valedictio, il feretro di Ratzinger è stato portato nella Basilica di San Pietro e quindi nelle Grotte Vaticane per la tumulazione.

Joseph Aloisius Ratzinger è stato il 265mo Papa della Chiesa cattolica, in carica dal 19 aprile 2005 al 28 febbraio 2013. La sua scomparsa è sopravvenuta alle 9.34 del 31 dicembre scorso presso la residenza del Monastero Mater Ecclesiae che il Papa emerito, 95enne, aveva scelto come sua residenza dopo la rinuncia al ministero petrino avvenuta nel 2013.

 

 

 

More Like This