In primo piano
16:51pm3 maggio 2016 | mise à jour le: 3 maggio 2016 à 16:51pmReading time: 4 minutes

Gli studenti in missione per salvare le api

Il 30 maggio 2016, la scuola secondaria Laurier Macdonald (LMAC) riceverà due alveari urbani per le api. Con l’aiuto di Alvéole, installerà il suo primo sciame d’api sopra il tetto, per supportare la causa e salvare le api che rischiano l’estinzione. Ecco, in dettaglio, il progetto, spiegato, in italiano, da Serena Mancinelli, allieva della classe Secondaria 4, Leadership IB.

Qual è il tuo frutto preferito? Adesso, chiudi i tuoi occhi e immagina un mondo sensa questo frutto. Cosa faresti se il 90% di tutti i frutti e vegetali scomparirebbe? Ogni giorno, perdiamo sempre più api, e la triste verità è che queste piccole e splendide creature rischiamo l’estinzione. «Sono api, fanno il miele!», dice Joe Mancinelli; ma fanno molto di più! Esse sono responsabili per il 90% della nutrizione del mondo. Si tratta di un lavoro enorme per un piccolo insetto e se le api spariranno completamente, avremo un problema serio. Così molte delle piante esitenti nel nostro mondo non riuscirebbe ad essere impollinate e alla fine morirebbero. Per questo motivo, la Laurier Macdonald High School ha deciso di contribuire a riportare il ”buzz”.

Laurier Macdonald collaborA con Alvéole, una società specializzata nella protezione e installazione di colonie di “api mellifiche” urbane intorno a Montreal. La società è stata lanciata nel 2012 da tre amici: Alex, Declan e Étienne, che hanno preso sul serio il loro amore per le api.

Siamo orgogliosi di annunciare che il prossimo 30 maggio riceveremo due colonie di api mellifiche urbane. Verranno messe sul tetto della scuola un luogo che noi riteniamo sicuro per la loro vita. In tal modo anche per noi sarà più facile prenderci cura di loro. Essendo un luogo aperto sarà più facile per le api avere accesso all’acqua e al nettare che è essenziale.

Con l’aiuto degli studenti della sezione “Leadership” e di Alvéole, le colonie si svilupperanno. Non molte persone sanno che le api viaggiano fino a 5km dal loro alveare per procurarsi il cibo. Lo sapevate che il giardino botanico è a 5km dalla scuola? Dispone di centinaia di fiori diversi con una varietà di sapori di nettare. Grazie alle api e ai fiori, il nostro miele avrà un sapore “simbolico” diverso da qualsiasi altro. Alvéole visiterà le api ogni 2 settimane per verificare che siano in salute e per estrarre il miele quando sarà pronto. Una volta prodotto il nostro miele unico, la “LMAC” lo venderà e i profitti ci permetteranno di continuare tale progetto anno dopo anno. È un progetto di cui beneficiano non solo le api ma anche gli studenti e la comunità.

«Questo progetto mi ha permesso, insieme a molti altri studenti, di vedere quanto siano essenziali le api per la sopravvivenza del  nostro pianeta. «In caso contario non sarei stata così coinvolta nell’esecuzione di un compito semplice ma efficace», dice Julia Fiorino, una studententessa di LMAC. «Il progetto ci permette di aprire i nostri cuori, non solo i nostri occhi. Viviamo in un mondo bello che scegliamo di vedere e apprezzare solo una volta che ci rendiamo conto che un giorno potrebbe non essere più così bello».

«Solo perché sono insetti non significa che non hanno uno scopo. Senza le api, credo che saremmo tutti tristi. I colori ci rendono felici e, in qualche modo, fiori e alberi ci aiutano a sentirci meglio. Sono un bell’aspetto della nostra vita e senza di loro non so cosa faremmo», dice Thomas, studente alla scuola elementare Leonardo Da Vinci.

Molte persone, di tutte le età, non capiscono l’importanza delle api, ma è il momento di cambiare.  «Le api sono cruciali per la nostra specie e non credo che diamo loro un credito sufficiente per far conoscere tutto ciò che fanno. Riceverle e aiutarle ci permetterà di conoscerle meglio e di imparare ad apprezzarle. Ci insegnerà a guardarci intorno e ad essere consapevoli delle cose che accadono intorno a noi» dice Emily Beaudry, studente di LMAC. 

Vivere amare le cose e dire grazie e dare credito dove è necessario. Certamente non è più un segreto per noi il fatto che le api siano più importante di quanto pensavamo. Sono le nostre “eroine” della natura, quindi è il momento per tutti noi di essere eroi e di salvare le api. 

   

     

Serena Mancinelli