In primo piano

Le celebrazioni per i 100 anni dell’Ordine Figli d’Italia

Le celebrazioni per i 100 anni dell’Ordine Figli d’Italia
Photo: Foto F. IntravaiaJoe Fratino, presidente dell’Ordine Figli d’Italia di Montréal

Intervista al presidente Joe Fratino

La sezione montrelese dell’Ordine Figli d’Italia (O.F.I.), conosciuta inizialmente come “Loggia Piave n. 919”, è stata fondata ufficialmente il 19 marzo del 1919 e può essere considerata come la più antica e illustre organizzazione creata per assistere e aiutare gli immigrati italiani in Canada.

«È raro che un’associazione di questo genere – afferma il presidente dell’OFI di Montréal Joe Fratino – arrivi a festeggiare i 100 anni di esistenza. Molte associazioni stanno morendo, soprattutto per mancanza di ricambio generazionale. La nostra, nonostante tutto, è ancora ben viva e vogliamo dimostrarlo attraverso una serie di iniziative che si terranno da agosto fino ad aprile del prossimo anno proprio per sottolineare adeguatamente questo importante traguardo.

La prima sarà un’esposizione che si terrà alla Casa d’Italia nel mese di agosto, in concomitanza con la Settimana Italiana, che ripercorrerà la storia della nostra istituzione dal 1919 ad oggi. La mostra rimarrà aperta per tre settimane. Stiamo preparando anche un libro e un video-documentario che saranno a disposizione dei visitatori.

Rappresentanti della Loggia Piave al corteo in onore di Giovanni Caboto organizzato dall’OFI nel 1928

La seconda iniziativa, a parte le attività che l’OFI organizza annualmente come il torneo di golf (28 agosto), la “Festa dell’amicizia” e la raccolta delle mele, sarà un grande concerto in programma l’11 ottobre al Centro Leonardo da Vinci. Sarà diretto da Ron Di Lauro, direttore della ricostituita Banda dell’OFI che, data l’occasione, vuole portare su scena ben 100 musicisti! Durante la serata saranno assegnate anche delle borse di studio a studenti d’origine italiana.

I festeggiamenti si concluderanno, il 25 aprile 2020, con un grande banchetto presso la Sala ricevimenti Plaza Volare. Una mostra, un concerto e un banchetto per sottolineare nel migliore dei modi i 100 anni di questa storica istituzione della comunità italiana di Montréal».

 

 Assistere e promuovere l’italianità

Joe Fratino, presidente dell’OFI dal 2009, è nato a Jelsi (Campobasso) nel 1947 ed è emigrato a Montréal nel 1952, all’età di 5 anni. «Anche se in realtà sono canadese, nel mio cuore – afferma – sono sempre rimasto italiano e la promozione dell’italianità è sempre stata al centro della mia azione.

L’OFI – spiega Joe Fratino – è nato nel 1905 a New York con l’obiettivo di assistere e aiutare gli immigrati italiani che al loro arrivo in terra americana avevano bisogno di tutto. Poi, con il passare degli anni e con l’arrivo sempre più massiccio degli immigrati italiani sono nate le altre sezioni, le cosiddette “logge”, tra cui, nel 1919, quella di Montréal per merito di Sam D’Onofrio.

Sam D’Onofrio

In Canada esistono sezioni dell’OFI ad Hamilton, Toronto, Winnipeg, Calgary e Vancouver. La “nostra” ha 400 membri e la quota associativa è di 25$ l’anno; inoltre abbiamo circa 200 membri oltre gli 80 anni che consideriamo come membri onorari. Oggi – aggiunge il presidente – l’OFI non ha più esattamente le stesse funzioni di assistenza che aveva tanti anni fa perché i tempi sono cambiati. Ma una cosa continua a distinguere la sua azione: la salvaguardia e la promozione delle nostre ricche tradizioni storiche e culturali attraverso le varie attività che organizziamo anche in collaborazione con la Casa d’Italia e con le altre importanti istituzioni della nostra comunità».

 

Il Leone dell’OFI

Lo stemma ufficiale dell’Ordine è un Leone d’Oro su fondo bianco.

Il motto dell’Ordine è: “Libertà, Uguaglianza e Fratellanza”.

Le lingue ufficiali sono: l’italiano, il francese e l’inglese.

La sede sociale dell’Ordine è presso la Casa d’Italia a Montréal.

Informazioni: 514-271-2281; http://www.sonsofitalymontreal.com