In primo piano

L’italiano sul palcoscenico

L’italiano sul palcoscenico
Photo: Foto cortesia“La Piccola Brigata” de L’Aquila

Le iniziative a Montréal per la Settimana della lingua italiana nel mondo (21-27 ottobre)

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è una manifestazione promossa annualmente dalla rete culturale e diplomatica, nella terza settimana di ottobre, intorno ad un tema che funge da filo conduttore per l’organizzazione di un vasto programma culturale focalizzato intorno alla diffusione della lingua italiana.

Il tema scelto per quest’anno è “L’italiano sul palcoscenico”. Ambasciate, Consolati e Istituti di cultura organizzeranno, dal 21 al 27 ottobre, eventi e manifestazioni per promuovere la lingua di Dante in tutto il mondo. In Québec, nel corso della settimana si svolgeranno i seguenti eventi culturali gratuiti:

  • Martedì 22 ottobre, ore 18:00 – “Lingua e teatro dall’antica Roma all’Italia contemporanea” (IIC Montréal)
  • Mercoledì 23 ottobre, ore 18.00 – “I Foja e le parlate dell’italiano sul palcoscenico” (IIC Montréal)
  • Giovedi 24 ottobre, ore 18.30 – “La Piccola Brigata”, dalla cultura del teatro de L’Aquila a Montréal (Casa d’Italia)
  • Sabato 26 ottobre, ore 19.30 – “La Piccola Brigata” in scena con “Ve vòjo raccondà”, opera in dialetto aquilano (Teatro Rialto). Informazioni: https://iicmontreal.esteri.it

“La Piccola Brigata”

Fra le varie attività previste durante la “Settimana” sottolineiamo quelle dedicate alla presenza della compagnia teatrale “La Piccola Brigata” a 10 anni dal terremoto che distrusse la città abruzzese. Uno degli artefici della loro venuta è l’ingegnere, musicista commediografo e aquilano d’adozione, Claudio Palmisano che, in una conferenza tenuta all’Istituto Italiano di Cultura di Montréal nello scorso mese di aprile, fece conoscere la loro storia alla comunità italiana.

Claudio Palmisano, aquilano d’adozione e collaboratore di lunga data della compagnia teatrale

«Dovevano venire – spiega – ad aprile. Non è stato possibile ma in compenso, grazie anche all’operato di Francesco D’Arelli, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Montréal, e del Consolato italiano, siamo riusciti a farli venire per la “Settimana della lingua italiana del mondo”. Quale migliore occasione – aggiunge – visto che il tema quest’anno è dedicato proprio all’italiano sul palcoscenico!»

La “Piccola Brigata” è nata a L’Aquila nel marzo del 1950, grazie alla passione di alcuni attori dediti all’arte drammatica. Ha messo in scena oltre 150 opere teatrali tra cui diverse in dialetto aquilano.

«Giovedì 24, alla Casa d’Italia, ci sarà, dunque un incontro-conferenza durante il quale – prosegue Claudio Palmisano che ha collaborato a lungo con la compagnia per la quale, ha composto le musiche – sarà presentata “La Piccola Brigata”. Ci saranno vari interventi e tra le altre cose verranno proposti alcuni canti tipici abruzzesi che accompagnerò al pianoforte.

Un’immagine degli effetti del terribile terremoto del 6 aprile 2009 a L’Aquila che ha causato 309 vittime e oltre 1600 feriti

Nel secondo appuntamento, quello del 26 ottobre al Rialto, verrà rappresentata la commedia “Ve vojo raccondà”, scritta appositamente per il terremoto ma che è un po’ una sorta di raccolta di più commedie teatrali in dialetto aquilano scritte da Franco Narducci, vera anima della compagnia, in oltre 50 anni di carriera come attore, regista, scrittore, commediagrafo, esperto di dialetto aquilano. Anche in questo caso – aggiunge – Claudio Palmisano – eseguirò al piano, dal vivo, le musiche dello spettacolo. L’obiettivo di questi due eventi è anche quello di raccogliere fondi in favore della “Piccola Brigata” che ha perso la sua storica sede, e con essa tutti i materiali di scena, 70 anni di attrezzature e di ricordi, proprio a causa del terremoto. Sono sicuro che la comunità italiana, sempre molto sensibile e molto legata alla madrepatria, saprà rispondere all’appello come ha sempre fatto».