In primo piano
16:40pm5 agosto 2015 | mise à jour le: 5 agosto 2015 à 16:40pmReading time: 2 minutes

Alla scoperta della cultura italiana

Alla presenza del sindaco di Montreal Denis Coderre e di numerosi consiglieri comunali, del Console d’Italia a Montreal Filippo Lonardo, di alcuni esponenti del governo provinciale tra cui il ministro dei Trasporti del Quebec Robert Poeti e la deputata di Jeanne-Mance-Viger Filomena Rotiroti, di diversi rappresentanti dei principali organismi della nostra comunità e di numerosi artisti, si è tenuta, il 4 agosto, al Municipio di Montreal, la conferenza stampa di presentazione della Settimana Italiana (S.I.) che si svolgerà, dal 7 al 16 agosto, in vari quartieri della nostra città.

Quest’anno, la S.I., organizzata dal Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi, Regione Québec, con il supporto di numerosi sponsor e partner, si è “regalata”, per la prima volta, un portavoce ufficiale: si tratta di Marco Calliari, cantautore d’origine italiana ben noto nel Quebec, sulla “breccia” da una decina d’anni, che si è detto estremamente orgoglioso di poter svolgere questo ruolo di “ambasciatore” della cultura italiana sotto i suoi molteplici aspetti e di una manifestazione che, anno dopo anno, riscuote sempre più successo e che è entrata, a giusto titolo, nel gruppo dei “Grandi” festival montrealesi.

E a testimonianza proprio dell’importanza che ha la S.I. rappresenta nel contesto delle attività festivaliere montrealesi, e del “peso” che ha assunto la nostra comunità nel tessuto economico, sociale e culturale di Montreal, il “battesimo” della manifestazione è avvenuto nella magnifica terrazza del Muncipio di Montreal.

Ad “officiare la cerimonia” è stato il sindaco Denis Coderre. «La cultura italiana – ha detto – è solidamente ancorata nella nostra metropoli e la S.I. è l’occasione per i montrealesi di tutte le origini di esplorare la richezza culturale di questo magnifico Paese. Anche quest’anno la ‘Ville de Montréal’ è fiera di associarsi a questo avvenimento di rilievo ed invito i cittadini a partecipare numerosi alle tante attività che compongono la programmazione di questa 22ma edizione: moda, gastronomia, musica, concerti, cinema, esposizione artistiche e altro ancora. La S.I., che si svolge in vari quartieri di Montreal, arricchisce la scena culturale della matrepoli facendoci scoprire – ha continuato il sindaco – la grande diversità delle tradizioni italiane e, in particolare della Campania che quest’anno è la regione protagonista.