Attività
15:30pm6 marzo 2012 | mise à jour le: 6 marzo 2012 à 15:30pmReading time: 2 minutes

Un altro grande successo!

 

 

   Montreal Il 24 febbraio scorso, Le Crystal si è trasformato in un vero e proprio Salon Western, in occasione dell’attesissimo torneo annuale del Texas Hold’Em Poker della FCCI. La serata è stata specialemente ispirata a Wild Wild West. La creazione, gli invitati e l’arredamento rievocavano lo stile della tipica atmosfera country. Le carte e i gettoni sono stati giocati per una buona causa, con un ricavato netto di 110 000 dollari, che saranno accordati a sostegno di organismi di beneficenza ed organizzazioni locali senza scopo di lucro in Québec. Gli organizzatori dell’evento, Enzo Reda e Peter Pomponio, e i co-presidenti d’onore, Carlo Scalzo e Andrea Telaro, hanno accolto più di 250 appassionati di Western, giocando sino alle prime ore dell’alba. Il vincitore del grande premio del torneo è Eftichios Diamantakos.

   Ambientato nell’estremo occidente degli Stati Uniti nella seconda metà del XIX secolo, ispirato alla vita di pionieri, indiani, fuorilegge, sceriffi, cow-boy, gli invitati siano stati attirati da questa serata piena di sorprese. Forse gli ospiti della serata non hanno cavalcato nelle vaste e solenni praterie nord americane, comunque la serata rispecchiava sicuramente il fascino e l’entusiamo del Salon Western ispirato dallo spettacolo Buffalo Bill Wild West Show di William Frederick Cody e di Clint Eastwood.

   La Fondazione Comunitaria Italo-Canadese ringrazia il comitato organizzatore e i suoi presidenti, i generosi sponsor della serata: Distribution GVA, Les Aliments Viau, Assante Wealth Management, RBC Banque Royale, Selectcom Telecom, Diamond 2 Scalzo Bros Inc., Restaurant Andrea, Cada Inc., Parasuco, Wildfire Environmental, Chemins D’Or, Sofina Foods, Linea P. Int, la Famiglia Pietrovito e Pietro Mucci Tailleur.

   Organismo senza fine di lucro, la FCCI fu creata nel 1975 con l’obiettivo di raccogliere fondi per garantire la continuità e la promozione di organismi filantropici. Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.fcciq.com.