Attività
14:49pm27 ottobre 2020 | mise à jour le: 27 ottobre 2020 à 14:49pmReading time: 4 minutes

Gustare Halloween con un panettone all’olio d’oliva

Gustare Halloween con un panettone all’olio d’oliva
Photo: Foto cortesia Nancy RossiNancy Rossi, Gildo Cimmino e il panettone di Halloween

La novità dello chef pasticciere Gildo Cimmino in collaborazione con “Mon Olivier”

Cosa c’entra il tradizionale dolce italiano di Natale con Halloween? Apparentemente niente ma quando si tratta di bontà, e di savoir-faire italiano non ci sono limiti temporali che tengano ed anche la tradizionale festa autunnale diventa un’occasione per leccarsi i baffi!

Lo dimostra l’esperimento felicemente portato a termine da Gildo Cimmino, rinomato pasticcere della Patisserie Bel Air, sulla rue Bélanger, e dalla signora Nancy Rossi, proprietaria di “Mon Olivier”, importatrice di olio d’oliva extra vergine di prima qualità proveniente direttamente dalla zona di Mafalda (Campobasso), in Molise.

Unendo i loro sforzi, ovvero il savoir-faire di Gildo con la materia prima e l’aspetto marketing di cui si è occupata Nancy, hanno dato vita ad uno squisito panettone all’olio d’oliva e cioccolato venduto esclusivamente per Halloween.

«Ho conosciuto Nancy – racconta Gildo, originario di Torre del Greco, a pochi passi da Napoli – attraverso una conoscenza comune, la “Maître chocolatière” Joane L’Heureux. Nancy e Joane collaborano già per la preparazione di cioccolatini all’olio d’oliva ed anch’io ho collaborato con lei. Abbiamo anche fatto un video insieme sul mio canale youtube “Zucchero & farina” (https://www.facebook.com/Zucchero-Farina-Avec-Gildo-144021919555975/)

Ho visto che Nancy offriva, attraverso un sistema di patrocinio di uno degli alberi del suo uliveto,  (www.monolivier.ca) la possibilità di avere dell’ottimo olio d’oliva. Ci siamo incontrati l’estate scorsa e lei, sapendo che tra le altre cose faccio anche i panettoni, mi ha chiesto: “Gildo, perché non provi a farne uno con l’olio d’oliva al posto del burro e poi ci mettiamo anche del cioccolato? Mi piacerebbe fare qualcosa di “speciale” per Halloween e poi, se tutto va bene, per il Natale faremo il panettone classico con l’uva passa ma sempre all’olio d’oliva!”».

 

Tessitura e sofficità

«Ci ho pensato su, ho fatto delle ricerche e alla fine – continua Gildo – mi sono lanciato negli esperimenti. Ho iniziato a fare dei test, dapprima a casa mia, prendendo delle piccole quantità. Ho provato e riprovato fino a trovare la formula che mi soddisfaceva ed a produrre un panettone ben soffice ed alveolato. Naturalmente non è stato facile, ci è voluta tanta pazienza. Lavorare con l’olio d’oliva invece che con il burro è tutta un’altra storia anche perché la resa della tessitura, la sofficità e la morbidezza non sono le stesse. Anche il modo di impastare cambia.

Sono partito comunque dalla ricetta di base con il burro per poi togliere, aggiungere, dosare o modificare via via i vari ingredienti. Ad esempio, ho inserito degli ingredienti nuovi, ma sempre naturali, cone lo sciroppo d’acero e alla fine è venuto fuori un ottimo panettone di cui sono veramente fiero, senza considerare poi che è ottimo anche per la salute perché contiene meno grassi saturi e colesterolo e lo può mangiare anche chi è intollerante al lattosio.

Il panettone di Halloween all’olio d’oliva e cioccolato

Il suo prezzo? «35 dollari. Forse un po’ più caro di quelli industriali – aggiunge Gildo – ma la qualità è decisamente superiore. Tutti gli ingredienti, la farina, lo zucchero, le uova, ilo miele, il cioccolato ecc. escluso ovviamente l’olio, sono naturali e “locali”, così come la sua produzione. Questo panettone non viene da oltreoceano ma dai forni della pasticceria Bel Air!».

 

Pasticceria e Covid-19

Mentre Gildo cercava di dare vita ad una “nuovo” panettone la realtà della pandemia non ha risparmiato neanche il settore dei dolci. «Fortunatamente, essendo considerati come “servizio essenziale” – afferma Gildo – il nostro negozio non ha chiuso e siamo riusciti a mantenere tutto il personale. Quello che c’è di diverso è che in questo momento la gente non compra più grandi torte per 30-40 persone ma dolci più piccoli, per poche persone 5-6, massimo 10, di conseguenza abbiamo dovuto modificare un po’ il nostro modo di lavorare privilegiando i formati individuali o piccoli piuttosto che quelli collettivi o grandi.

In ogni caso – conclude il pasticciere – vi consiglio di assaggiare il panettone di Halloween all’olio d’oliva e cioccolato, ne vale veramente la pena!».

Gildo e Nancy hanno in programma altre sorprese per Natale ma avremo modo di riparlarne a tempo debito. Intanto, per Halloween … altro che bonbons!

 

Dove trovare il panettone

È in vendita on line sul sito: http://www.monolivier.ca, oppure contattare Nancy al numero 514-823-1780 o inviarle una mail a: info@monolivier.ca. Per ritirare il panettone recarsi negli uffici di Mon Olivier a Brossard (4155 Boul. Matte, bureau 4165, Brossard) il 30 ed il 31 ottobre. Qualche esemplare è disponibile anche presso la Pasticceria Bel-Air (3913 rue Bélanger Est, Montreal).