Attività
21:11pm21 dicembre 2020 | mise à jour le: 21 dicembre 2020 à 21:11pmReading time: 3 minutes

Mantenere e migliorare il Posto di Polizia 45 a R.d.P.

Mantenere e migliorare il Posto di Polizia 45 a R.d.P.
Photo: Foto cortesiaIl Posto di Polizia 54 a R.d.P.

Il consigliere Giovanni Rapanà appoggia la mozione dell’opposizione

Giovanni Rapanà, consigliere indipendente dell’arrondissement di R.d.P, ha appoggiato, il 15 dicembre  scorso, una mozione dell’opposizione ufficiale sul Posto di polizia di quartiere, chiedendo allo stesso tempo un’attenzione particolare per il Posto 45 di Rivière-des-Prairies.

La mozione, approvata all’unanimità, con gli emendamenti dell’amministrazione, prevede:

che il Comune di Montréal continui a consultare i consiglieri e gli amministratori locali e la popolazione dei settori coperti prima di arrivare ad un’eventuale fusione o integrazione dei Posti di quartiere.

Che il Comune di Montréal imponga alla SPVM una moratoria, effettiva immediatamente, su tutte le decisioni di chiudere, fondere o integrare dei Posti di quartiere, escludendo i Posti 31 e 33.

Che il Comune di Montréal dia mandato, nel più breve tempo possibile, alla Commissione della sicurezza pubblica di tenere una consultazione pubblica sullo schema di copertura prima di procedere ad altre modifiche del numero di Posti di quartiere o della loro localizzazione.

Nel suo intervento sulla mozione, Rapanà ha messo al corrente l’amministrazione dei timori manifestati da numerosi cittadini di R.d.P. di uscire di casa: «Cammino la sera ed incrocio delle persone che hanno paura di rispondere perfino ad un saluto» – ha riferito, aggiungendo – «auspico, dunque, che la sindaca di Montréal e quella di Pointe-aux-Trembles prendano in mano la situazione e agiscano per rassicurare la popolazione».

 

Condizioni precarie

Rapanà, infine, ha ricordato all’amministrazione il grande movimento organizzato dalla popolazione di R.d.P. nel 2014 per impedire la fusione dei due Posti di Polizia 45 (8200 boul. Maurice Duplessis) e 49 (1498, boul. Saint-Jean-Baptiste) ed ha segnalato la situazione precaria nella quale si trova il Posto 45: odori di muffa provenienti dai muri; pavimento in vinile molto consumato; un’area di riposo con sole due sedie; degli uffici installati nel corridoio ecc.

In breve, un luogo che è lontano dall’essere ideale per le persone che vi lavorano. Di fronte a tale realtà ritiene che sia difficile chiedere un aumento degli effettivi senza loro offrire un ambiente adeguato che rispetti la complessità del loro lavoro. «È per tali motivi – ha dichiarato Rapanà – che chiedo alla sindaca di Montréal di impegnarsi presso i cittadini di R.d.P. affinché il Posto di Polizia 45 sia mantenuto nel distretto e che dei locali più sani e adeguati siano messi a disposizione dei poliziotti  locali che lavorano in prima linea per la sicurezza dei cittadini di R.d.P.».